Parigi – Si è chiuso con un rosso di 343 milioni il 2008 di PSA Peugeot Citroen contro un utile di 885 milioni del 2007. Nel 2008 le vendite hanno accusato un calo del 4,9% a 3,2 mln di unità, ma il Gruppo ha mantenuto la sua quota di mercato mondiale del 5% e del 13,8% in Europa occidentale. Il costruttore francese ha realizzato perdite operative di 367 mln contro un utile di 1,1 mld per un fatturato sceso del 7,4% a 58,6 mld. Il margine operativo è sceso all’1% dei ricavi. 
E intanto dopo le critiche della Commissione Ue agli aiuti stabiliti dal Governo in favore del mondo dell’auto francese, ora anche l’Ecofin si è schierato contro le misure decise.
<<La Commissione europea ha delle preoccupazioni sull’idea che i produttori beneficiari del sostegno debbano impegnarsi a investire o acquistare componenti in Francia>>, ha detto stamani Jonathan Todd, portavoce del commissario Ue alla Concorrenza Neelie Kroes, annunciando l’invio di una lettera a Parigi per avere dei chiarimenti sul pacchetto da 6,5 miliardi di euro sotto forma di prestiti a Renault e Pegeout-Citroen, in modo da verificarne la compatibilità con le norme Ue. (ore 12:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply