Madrid – Dopo la Francia anche la Spagna concede una “boccata d’ossigeno al mondo dell’auto”, con una differenza: in questo caso l’Ue ha approvato al 100% decisi in favore del comparto automobilistico che ammontano a 1,69 mln di euro per 1.082 lavoratori del settore auto che hanno perso il lavoro in 12 aziende spagnole. I finanziamenti, che provengono dal Fondo europeo di globalizzazione, sono stati sollecitati dal Governo spagnolo dopo i licenziamenti dei lavoratori impiegati in 3 fabbriche automobilistiche e in 9 imprese per la produzione di componenti nelle regioni di Castilla y Leon e di Aragon. (ore 12:23)