Fiat propone diversi modelli con incentivo statale

Fiat propone diversi modelli con incentivo statale

Torino – Grazie al suo impegno nella salvaguardia dell’ambiente Fiat ha la possibilità di offrire diversi modelli che potranno beneficiare dell’incentivo alla rottamazione di 1.500 euro: l’intera gamma di Fiat 500 (inclusa la motorizzazione 1.4 da 100 cv se abbinata al cambio Dualogic); l’intera gamma di Fiat Grande Punto (esclusa la motorizzazione 1.4 Turbo T-Jet 16v 120cv); l’intera gamma di Fiat Punto Classic (motorizzazioni 1.2 benzina e 1.3 Multijet); Fiat Bravo 1.6 Multijet 16v con potenze 105 cv o 120 cv; Fiat Panda equipaggiata con i benzina 1.1 e 1.2, oltre al turbodiesel 1.3 Multijet 4×2; Fiat Qubo 1.3 Multijet 16v da 75 cv; Fiat Idea 1.3 Multijet 70/90 cv e 1.6 Multijet 120 cv (inclusa versione con 1.4 16v se dotata di cambio Dualogic); Fiat 600 1.1. Inoltre, Fiat vanta l’indiscussa leadership europea nel campo delle vetture di primo impianto a metano grazie alla propria linea “Natural Power”, un’ampia gamma di veicoli con doppia alimentazione (metano-benzina) capace di rispondere alle esigenze di mobilità di una vasta categoria di clienti. Infatti, oltre all’incentivo della rottamazione, l’acquirente può beneficiare del massimo del bonus (3.500 euro) applicabile alle versioni Natural Power dei modelli Panda, Grande Punto e Punto Classic (vantano emissioni di CO2 inferiori o uguali a 120 g/km), per un vantaggio totale pari a 5.000 euro. Invece, il bonus da 1.500 euro spetta ai modelli Multipla e Doblò in quanto fanno registrare un valore di emissioni di CO2 superiore ai 120 g/km. Alla gamma Natural Power da poche settimane si è affiancata la nuova linea di vetture GPL (anche in questo caso si tratta di versioni omologate dal costruttore) che conferma la costante attenzione di Fiat Group alle tematiche ambientali attraverso la ricerca e lo sviluppo di soluzioni concrete che sono alla portata di tutti e sono disponibili oggi (il GPL è sia un combustibile “pulito” ed economico sia una fonte di energia largamente disponibile in Italia). In particolare, sono tre i modelli Fiat con alimentazione GPL/benzina con i rispettivi bonus concessi in base alle emissioni di CO2: Bravo (1.500 euro), Panda (2.000 euro) e Grande Punto (2.000 euro).
Al netto degli incentivi governativi, il prezzo di Panda e Grande Punto nelle tre motorizzazioni benzina, metano e GPL è così sostanzialmente lo stesso a parità di allestimento. Fiat è quindi oggi, in Italia, il solo produttore di auto che può proporre una così vasta gamma di soluzioni offrendo a tutti il massimo dell’accessibilità e libertà di scelta.
Tutti gli incentivi governativi sono cumulabili con le promozioni in corso. Per conoscere l’intera gamma Fiat e tutti i dettagli sugli incentivi statali, a febbraio le concessionarie Fiat rimarranno aperte durante tutti i week end del mese.
Musa, Ypsilon e Delta rappresentano un concetto di automobile amica dell’ambiente, in quanto lussuose ma accessibili, spaziose ma compatte, brillanti ma parche nei consumi e nelle emissioni di CO2.
In caso di rottamazione, particolare interesse riveste il modello Lancia Ypsilon: infatti, sull’intera gamma – ad esclusione della motorizzazione 1.4 16v da 95 cv – è previsto un ulteriore contributo di 1.800 euro concesso dal brand e cumulabile con i 1.500 euro dell’incentivo statale. Inoltre, poiché gli incentivi governativi sono cumulabili con eventuali promozioni in corso e disponibili presso la propria rete di vendita, oggi la Ypsilon Argento 1.2 da 60 cv – completa di climatizzatore – è proposta ad un prezzo di 8.900 euro (incluso bonus rottamazione e contributo Lancia). Rientrano nell’incentivo alla rottamazione (1.500 euro), anche Lancia Musa (dotate di 1.3 Multijet 70 cv o 1.6 Multijet 120 cv) e Lancia Delta equipaggiata con il propulsore 1.6 Multijet DPF 120 cv (abbinato ad un cambio meccanico o Selectronic). Infine, per i modelli Delta, Musa e Ypsilon sono disponibili varie possibilità di finanziamento con tassi agevolati, oltre alla promozione Lancia Più: per esempio, Delta può essere acquistata a partire da 150 euro al mese mentre per Lancia Musa sono sufficienti 130 euro al mese. Cuore autentico punto di forza di ogni modello Alfa Romeo è il motore. E Alfa Romeo MiTo non fa eccezione: infatti, sotto una linea sportiva e di forte personalità, la nuova vettura propone una meccanica all’avanguardia abbinata ad una gamma di eccellenti propulsori frutto della tecnologia più avanzata, generosi nelle prestazioni e al tempo stesso rispettosi dell’ambiente. Tra questi si segnalano il benzina 1.4 Junior da 78 cv e i due turbodiesel 1.6 JTDM da 120 CV e 1.3 JTDM da 90 cv che possono beneficiare dei 1.500 euro di incentivo statale per la rottamazione. A titolo esemplificativo, in caso di rottamazione, Alfa Romeo MiTo 1.4 Junior Progression può essere acquistata a partire da 12.900 euro con il bonus statale. Dunque, “la compatta più sportiva” di Alfa Romeo è una vettura capace di regalare vere e proprie emozioni sportive nel pieno rispetto dell’ambiente. In dettaglio, il 1.4 Junior è un motore aspirato con una potenza di 78 cv (58 kW) a 6.000 rpm e una coppia da 125 Nm a 4.250 giri che conferma tutte le caratteristiche di guidabilità e piacere di guida che un’Alfa Romeo deve esprimere. Invece il 1.6 JTDM da 120 CV è il miglior motore della categoria in termini di coppia specifica (arriva a una coppia massima di 320 Nm a soli 1.750 giri), oltre a vantare l’80% in meno di emissioni di particolato e il 20% in meno di emissioni di CO2 rispetto ai propulsori della generazione precedente. Infine, da alcune settimanela gamma di Alfa Romeo MiTo si è ampliata con un secondo turbodiesel ad iniezione diretta JTDM con turbocompressore a geometria variabile: si tratta del 1.3 JTDM che eroga una potenza di 90 CV (a 4.000 giri/min) e una coppia di 200 Nm (a 2.000 giri/min), oltre a vantare un contenuto livello di emissioni di CO2 (119 g/km) – un valore che è tra i più bassi di questo segmento – e ridotti consumi (nel ciclo combinato fa registrare 4,5 litri ogni 100 chilometri). Sempre nel pieno rispetto ambientale, entrambi i turbodiesel adottano di serie il filtro antiparticolato. Leader nel campo dei veicoli commerciali, Fiat Professional è il primo costruttore a offrire nella linea ecologica “Natural Power” la più completa gamma di mezzi a doppia alimentazione (metano-benzina) capace di rispondere alle esigenze professionali del commercio, dell’artigianato, del trasporto merci, della piccola/media industria e del settore pubblico. La gamma Natural Power di Fiat Professional è composta dai modelli: Panda Van 1.2 Natural Power, Punto Van 1.2 Natural Power, Multipla Van 1.6 Natural Power, Doblo’ Cargo 1.6 Natural Power, Doblò Cargo Maxi 1.6 Natural Power e, a breve, Ducato 3.0 Natural Power. Tutti questi veicoli rientrano nel bonus statale di 4.000 euro riservato ai veicoli a metano. Inoltre, a questo incentivo Fiat Professional aggiunge un contributo fino a 1.500 euro a seconda del modello. Da sottolineare che beneficiano dell’incentivo alla rottamazione (2.500 euro) tutti i veicoli commerciali di Fiat Professional, ad esclusione delle versioni di Ducato superiori ai 35 q.li e dei veicoli trasporto persone M1 (Scudo Panorama e Ducato Panorama). Ovviamente l’incentivo alla rottamazione è cumulabile con il bonus previsto per i veicoli a metano. Inoltre, anche nel caso di rottamazione, Fiat Professional riconosce dei contributi aggiuntivi che arrivano fino a 5.500 euro. A titolo esemplificativo, un cliente può comprare un Doblò Natural Power a 8.600 euro (risparmia 8.000 euro tra incentivi statali e contributo Fiat Professional) o una Panda Van Natural Power con soli 4.900 euro (risparmia 7.300 euro tra incentivi statali e contributo Fiat Professional). Infine, a tutti gli incentivi ed i contributi su rottamazione e metano, si aggiunge un finanziamento Sava molto vantaggioso: fino a 72 mesi con anticipo zero, TAN 3,95%, furto incendio e kasko inclusi nel piano.
(ore 17:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply