Roma – Mauro Moretti, amministratore delegato FS, davanti alla Commissione Lavori Pubblici del Senato, ha affermato che Ferrovie dello Stato è pronta a investire 4,5 mld di Euro in nuovi treni. 3 miliardi saranno utilizzati per i convogli per i pendolari, 1,5 miliardi per la gara all’acquisto dei treni ad alta velocità. Affinchè possa avvenire ciò, ha però proseguito Moretti, è necessario che si arrivi alla firma dei ” contratti di sei anni, rinnovabili per altri sei. Ciò – ha spiegato Moretti – ci consentirebbe di realizzare da subito investimenti di 3 miliardi per l’acquisto di treni per i pendolari.”L’ad, sempre davanti al Senato, ha annunciato che Ferrovie dello Stato sono pronte ad aprire la ”stagione del macchinista unico” con o senza l’accordo con i sindacati soprattutto a fronte dei 4,5 miliardi di investimenti fatti negli ultimi anni in tecnologia per la sicurezza.
Per quanto riguarda i conti Moretti spiega che le Fs hanno chiuso il 2008 con un lieve utile di una decina di milioni di euro. ”E’ un risultato- ha detto l’ad- ottenuto con taglio dei costi e aumento dei ricavi. Trenitalia e’ ancora sotto di 40-45 milioni di euro contro il passivo 1,9 miliardi del 2006”. ”Ora- ha sottolineato Moretti- si tratta di consolidare questo risultato. Ma, soprattutto, occorre lavorare sulla situazione finanziaria aggredendo il debito che ammonta a 9 miliardi di euro e sul quale paghiamo oltre 400 milioni di euro. E’ inutile che produciamo se andiamo a pagare gli interessi. Certo, purtroppo ce li hanno lasciati e qualcuno deve pagarli”.(ore 12:20)