Detroit – General Motors, pur avendo già ricevuto aiuti pubblici federali per 13,4 miliardi di dollari, negli ultimi tre mesi ha bruciato 6,2 miliardi di liquidità.
Considerando che nel solo quarto trimestre del 2008 ha accusato una perdita da 9,6 miliardi di dollari, il suo anno si è chiuso con un buco da 30,9 miliardi.
Nel solo quarto trimestre la perdita risulta pari a 15,71 dollari per azione, contro un rosso da 1,28 dollari per azione nello stesso periodo di un anno prima. I dati depurati dalle poste una tantum mostrano una perdita per azione da 9,65 dollari, più grave dei 7,40 dollari previsti in media dagli analisti.
Il gruppo ha visto la sua competitività calare nel quarto trimestre in tutte le principali aree geografiche del mondo e la sua quota di mercato negli Usa è scesa al 21% dal 22,7%, in America Latina al 16,2% dal 17,3% e in Europa al 9,1% dal 9,2%. (ore 15:30)