Milano – Via libera del commissario straordinario di Alitalia, Augusto Fantozzi, alla cessione di Az Cargo che sai trasforma in Cargo Italia guidata dal presidente di Alis Aerolinee Italiane, Alcide Leali (già fondatore di Air Dolomiti, ora gruppo Lufthansa).
Sul piatto per Az Cargo la Alis di Leali ha messo 14,5 milioni di euro: una tranche di oltre 3,6 milioni di euro subito e la restante parte sarà versata in tre tranche di uguale importo entro l’1 aprile 2010, 2011 e 2012. Dal 2 Maggio aerei con bandiera italiana ritorneranno così a collegare lo scalo varesino con le principali destinazioni cargo mondiali a partire da New York, Toronto ed Abu Dhabi, cui seguiranno collegamenti per Hong Kong, Shanghai, Mumbay e Dubai. La società prevede un fatturato a regime di oltre 400 milioni di euro. Il pareggio operativo sarà raggiunto nel 2010 e quello di bilancio nel 2011. Da non escludere la quotazione ma solo “nel lungo-medio periodo”, così come l’affiancamento di altri investitori e di un partner industriale. La società è già stata capitalizzata per 15 milioni di euro interamente versati, ma è previsto un aumento di capitale a 25 milioni di euro entro i prossimi 12 mesi e a 45 milioni entro 36 mesi. L’assetto societario di Alis Aerolinee Italiane vede Alis Holding con il 66,7% e Intesa Sanpaolo con una quota del 33,3 per cento. Oltre alla famiglia Leali in Alis Holding sono presenti, con quote del 10% circa, Ricerca Spa (Benetton), Selin Spa (van den Heuvel), Banca Intermobiliare mentre un 8% e’ in possesso di altri soci. La nuova Cargoitalia partirà con 2 MD11-SF della vecchia Alitalia mentre per un terzo la società di Leali sta rinegoziando il contratto di leasing con il fondo americano proprietario degli aerei. Entro maggio verranno assunti, richiamandoli dalla cassa integrazione, trenta (15 sono già in corso di assunzione) piloti dell’ex Alitalia che diventeranno 45 in autunno una volta rinegoziato il contratto per il terzo MD11-SF. Gli aerei dell’ex Az Cargo saranno utilizzati fino al 2011. Dal 2012 entreranno in funzione 8 Airbus A330-200F. La società stima investimenti complessivi per oltre 600 milioni di dollari. L’avvio delle operazioni Cargoitalia permetterà l’assunzione, già nel corso dell’anno, di un centinaio (a regime 250) di risorse, tra personale di terra e di volo. Previste ricadute positive anche per l’indotto, stimate in oltre 1000 unità nell’area di Malpensa. Intanto oggi, proprio nello scalo varesino, è atterrato il primo aereo con la nuova livrea dell’alleanza Sky Team, che comprende, tra gli altri, Air France-Klm, Alitalia e l’americana Delta, mentre Continental è in procinto di passare ai rivali di Star Alliance (Lufthansa). Il primo volo è stato effettuato da un Boeing B767-400 Delta Airlines, decollato dallo scalo di Hartsfield-Jackson (Atlanta). Il nuovo abito interesserà l’1% della flotta dei vari vettori membri dell’alleanza. (ore 10:00)