Bologna – L’Osservatorio Autopromotec, struttura di ricerca della più specializzata manifestazione fieristica internazionale di attrezzature, prodotti e servizi per l’assistenza all’industria automotive, ha evidenziato che in Italia cresce la rete Rete nazionale di autoriparazione che annovera 80.730 aziende, da 26.550 meccanici, 7.590 elettrauto, 17.700 carrozzieri, 6.540 gommisti, 3.850 concessionari automobilistici e 18.500 stazioni di servizio attrezzate.
Ciò è innanzitutto dovuto all’incalzare dell’innovazione tecnologica che sta profondamente cambiando l’automobile, rendendola sempre più affidabile e con minori necessità di interventi di manutenzione e di riparazione, ma più “incline ad interventi di prevenzione”. A queste motivazioni si associano poi le nuove strategie distributive dell’aftermarket che le case automobilistiche, le concessionarie, le reti di vendita dei maggiori gruppi indipendenti stanno adottando da alcuni anni e che stanno ridisegnando il profilo del settore. Se da un lato, quindi, cala complessivamente (-0,2% rispetto al 2007) il numero degli operatori indipendenti (elettrauto, carrozzieri, meccanici e gommisti) e dei concessionari auto di minori dimensioni, dall’altro si sviluppa il numero delle imprese di autoriparazione multifunzionali e crescono le stazioni di servizio attrezzate, cioè quelle che oltre a garantire interventi sulle auto sono anche in grado di offrire altri qualificati servizi e prestazioni ‘non oil’ a favore degli automobilisti. Lo scenario attuale del settore dell’autoriparazione, sottolinea l’Osservatorio Autopromotec, si caratterizza quindi per la contemporanea presenza di reti ufficiali delle case automobilistiche, di autoriparatori indipendenti e di catene multimarca che continueranno a lungo a coesistere e competere in un mercato di crescente complessità tecnologica. Una situazione, sottolinea l’Osservatorio Autopromotec, che stimola la qualità dei servizi e, di fatto, avvantaggia la possibilità di scelta degli automobilisti mettendo a loro disposizione servizi più efficienti e reti capillari distribuite su tutto il territorio nazionale. E proprio sui temi della qualità dei servizi e dei prodotti per l’assistenza agli autoveicoli si incentrerà la prossima edizione di Autopromotec 2009, che consentirà agli operatori provenienti da tutto il mondo di fare il punto su quanto di meglio offre l’industria internazionale per il settore delle attrezzature, della ricambistica e dei prodotti per l’autoriparazione. (ore 10:00)