New York – Dopo Los Angeles e Detroit, l’Auto Show di New York sta polarizzando l’attenzione del mondo dei motori anche perché prima del 30 Aprile si dovrebbe chiudere l’accordo fra Fiat e Chrysler a meno che i sindacati dell’auto americani e canadesi non decidano di “ubbidire” all’ad Fiat, Marchionne, cioè accettare un taglio sul costo del lavoro. Il presidente di Fiat, Montezemolo, ha dichiarato che ci sono il 50% delle probabilità di chiudere l’accordo, in alternativa è pronto un programma B. Chiuderà domenica l’Auto Show di New York: c’è molto interesse sulle auto piccole. Ford si è affrettata ad esporre la Fiesta, Chrysler, per pochi minuti, la Fiat 500, Daimler accelera su Smart, Honda ha acceso i fari sulla Jazz che qui si chiama Fit, Toyota pubblicizza la iQ. Però una ricerca di un gruppo assicurativo statunitense ha messo in guardia gli automobilisti americani dai rischi che si corrono viaggiando su queste auto compatte di stile europeo. L’Insurance Institute for Highway Safety ha realizzato un crash test nel quale una Smart, una Honda Fit e una Toyota Yaris sono state fatte scontrare frontalmente con berline di classe media a 60 orari. <<Ne è risultato – ha riferito Adrian Lund, presidente dell’Istituto – che le berline hanno resistito meglio>>. Interessante
la classifica della rivista Consumer Reports con i marchi Usa in difficoltà visto che nelle dieci categorie non vi figurano GM, Ford e Chrysler. Cinque delle migliori auto circolanti qui appartengono alla Toyota che vince con Rav4 tra i mini Suv, Sienna, Highlander (Suv medio), Prius (auto ecologica) e Lexus LS 460. Le altre leader, Mazda Miata MX-5 (la più divertente da guidare), Hyundai Elantra (migliore familiare baby), Infiniti G37 (alto di gamma) e Honda Accord fra le SW.
Spicca la piccola Fiesta insieme a Lincoln MKT e C concept, Mustang Shelby GT 500, Fusion anche Hybrid, Transit Connect, Explorer, Focus, Taurus, F-150 SVT.
Un mix fra scooter e minicar firmato General Motors in collaborazione con la Segway. Si chiama Puma (Personal Urban Mobility and Accessibility). Ha due ruote e 2 posti, trazione elettrica, autonomia di 56 km, velocità 55 km. Nel 2012 con un sistema anti- collisione. Col marchio GMC Sierra,Terrain e Acadia. Poi Buick Enclave, LaCrosse, Pontiac G8. Cadillac Converj, SRX, CTS Sport Wagon, Chevrolet Equinox, Volt, Cruze.
La Bmw X6 M e la Bmw X5 M trasferiscono per la prima volta il carattere high performance delle auto Bmw m al segmento dei modelli della gamma X, motore V8 da 4.395 cc, 555 cv, poi Z4 roadster e Serie 7.
Toyota propone la iQ, minicar a tre posti, qui proposta con il marchio Scion. Debutto per la Nissan 370Z Roadster, capote elettrica in tessuto nero e un design più aggressivo, 332 cv, cambio a 6 o 7 marce. Land Rover espone la nuova Discovery 4 ed il model year 2010 di Range Rover Sport, entrambe anche con un TD V6 tre litri da 245 cv. Debutto mondiale per la nuova Legacy, potenze fino a 265 cv. (ore 14:00) 

SHARE
Cenzo Baj
Nasce sulla carta stampata e si deve adattare alle nuove forme di comunicazione. Tutto, tranne i social network.