Detroit – Nuova indiscrezione del Wall Street Journal su General Motors: pare che il colosso americano non pagherà il bond da 1 miliardo di dollari in scadenza il primo Giugno, visto che entro quella data non si saprà ancora se la Casa automobilistica riconvertirà il debito o ricorrerà alla bancarotta protetta.
Il chief financial officer di Gm Ray Young ha spiegato al quotidiano che nei prossimi giorni la casa automobilistica lancerà lo swap del debito attraverso il quale si augura di ridurre in modo significativo il proprio debito.
<<Gm – ha spiegato Young – è determinata a ristrutturarsi e a tornare a camminare sulle proprie gambe passando o meno per il tribunale. La bancarotta è probabile>>. (ore 12:50)