Pechino – Presto le vetture della Chery, uno dei maggiori costruttori di auto in Cina, verranno assemblate in Turchia grazie ad una cooperazione con il gruppo locale Mermerler
Il vice presidente della Chery, Zhou Biren, e Murat Mermer, vice presidente del gruppo Mermerler, oggi suo distributore turco, hanno annunciato il nuovo piano di espansione nel corso di una conferenza congiunta tenutasi nei giorni scorsi a Pechino.
<<La Turchia è un Paese fondamentale per noi – ha detto Biren – Riuscire sul Bosforo è un passo di avvicinamento verso l’Europa, anche perché i clienti turchi hanno gusti abbastanza simili ai clienti dell’Unione europea. Per questo motivo la Turchia è il primo passo per l’accesso ai mercati europei. Se Chery riesce a sfondare in Turchia, sarà più facile passare successivamente in Europa, che è il nostro obiettivo finale>>. Previsti tempi molto brevi per la costruzione della fabbrica, che sarà ultimata in due anni. Le auto prodotte saranno i modelli Kimo, Tiggo 3 e Alia.
Chery è in trattative anche con Fiat nell’ambito della politica del gruppo torinese per varare alleanze mirate, tese a ottimizzare l’impegno di capitale e ridurre i rischi. (ore 11:00)