Milano – Pininfarina ha annunciato lo stabilimento di San Giorgio sarà convertito per la produzione di auto elettriche. I primi prototipi non arriveranno prima della fine dell’anno prossimo, mentre a partire dal settembre 2010 è previsto un regime produttivo di circa 2 mila esemplari ogni anno. Entro il 2014 si vuole raggiungere una capacità costruttiva pari a 15mila unità annue.
 Senza guardare troppo in avanti, la prima concept car di Pininfarina alimentata a energia elettrica dovrebbe debuttare a Parigi il prossimo Ottobre, mentre la versione per la produzione di serie sarà, con ogni probabilità, mostrata a Ginevra (marzo 2009). Nel 2010 dovrebbe partire la vendita in Europa, Stati Uniti e Giappone. Questa roadmap è frutto dell’investimento di 150 milioni di euro a carico della joint venture Pininfarina-Bolloré, che si occuperà delle attività di promozione e vendita dei veicoli. Dalle indiscrezioni raccolte si è appreso che la vettura dovrebbe avere un’autonomia di circa 250 Km per ogni “pieno” e il motore sarà studiato per garantire un funzionamento di oltre 200 mila chilometri. Il prezzo dovrebbe aggirarsi intorno a 15 mila euro, ma non ci sono ancora notizie in merito alle batterie che avrà in dotazione, ma è ovvio pensare al litio dato che Bolloré è un’azienda specializzata nello sviluppo di accumulatori ai polimeri di litio: ciascuna batteria è controllata elettronicamente per garantire la massima efficienza ed evitare problemi durante il loro funzionamento. (ore 10:56)