Torino – A Firenze nel prossimo Ottobre debutterà “Viva l’Auto”, evento centrato sul premio Uiga “Auto Europa”, in onore dell’industria automotive, traino di sviluppo e innovazione verso una mobilità più responsabile e rispettosa dell’ambiente.Dal 16 al 18 Ottobre, infatti, con la proclamazione nel capoluogo toscano di  “Auto Europa 2010”, “Viva l’Auto” sarà l’occasione di grandi incontri che sottolineeranno le importanti valenze e gli indiscutibili meriti dell’industria di settore. Una straordinaria celebrazione dell’automobile, simbolo di libertà in movimento, veicolo di emancipazione e di evasione, immancabile protagonista delle stagioni di sviluppo e catalizzatore di una mobilità responsabile e sostenibile.
“Viva l’Auto” monopolizzerà Firenze, nella splendida cornice di Piazzale Michelangiolo, con iniziative educational per il grande pubblico, mettendo innanzitutto sotto i riflettori i nuovi modelli lanciati nell’anno dalle Case automobilistiche, al migliore dei quali l’Uiga assegnerà il prestigioso riconoscimento di “Auto Europa 2010”: conta il mix di originalità, prestazioni, sicurezza ed ecocompatibilità, uniti a un valido rapporto qualità/prezzo. Ma non sarà l’unico riconoscimento: altri awards andranno prossimamente ad aggiungersi per arricchire ulteriormente i contenuti della manifestazione.
L’evento, che sarà annunciato nelle strade del capoluogo fiorentino da una coppia di vetture con una vistosa livrea a tema appositamente personalizzate da Arval, leader nel settore delle flotte aziendali e title sponsor di “Viva l’Auto”, si annuncia anche come un appuntamento convegnistico di alto livello, utile per fare il punto sulle innovazioni tecniche e tecnologiche, sulla sicurezza stradale e sul rispetto ambientale.
<<Sull’automobile – sottolinea il presidente dell’Uiga Pierluigi Bonora – si è esercitato per anni un sistematico tiro al bersaglio, spesso con pretesti risibili; oggi la crisi ha riportato alla luce con forza l’importanza di un settore il cui contributo è decisivo per l’economia come pure per l’innovazione e lo sviluppo. La tre giorni di Firenze si propone di evidenziare tutto questo. Basti ricordare che in Italia operano nel settore dell’auto circa 2.500 aziende che producono un gettito fiscale di 81 miliardi e il cui fatturato, pari a 165 miliardi, equivale al 30% dell’intero comparto manifatturiero e all’11,4% del Pil nazionale>>.
L’appuntamento più importante della tre giorni fiorentina saranno le due tavole rotonde che vedranno impegnati i principali attori del comparto accanto  alle istituzioni e ai media di settore. Una sarà dedicata alla sicurezza stradale e vedrà coinvolto anche il ministero dei Trasporti, mentre l’altra costituirà una sorta di stati generali dell’automotive cui ha già dato la propria adesione il neo sottosegretario allo Sviluppo Economico con delega all’energia, Stefano Saglia.
“Viva l’Auto” fa parte dei progetti che si svolgono nell’ambito della Carta Europea per la sicurezza stradale e ha ottenuto i patrocini del ministero dello Sviluppo Economico, della Regione Toscana, della Provincia e del Comune di Firenze. Oltre ad Arval, all’evento hanno già dato conferma di partecipazione alcune fra le più note aziende del comparto: Erg e Dekra in qualità di main sponsor, Assogomma e i Consorzi Ecogas e Assogas Liquidi come partner istituzionali, mentre Autoscout24 e birra analcolica Clausthaler saranno official sponsor. Aci, H2Roma e Iveco saranno partner tecnici, il quotidiano La Nazione il media partner e TubeTv l’official web tv. (ore 09:30)