Roma – Il “bollino nero” annunciato sarà inevitabile nella realtà dei fatti. Perché gli italiani nonostante avvisi ed appelli hanno in questi giorni una sola meta: i luoghi delle vacanze. Sia quel che sia. Sulle strade si sta riversando la marea di sedici milioni di italiani che hanno programmato la grande fuga d’Agosto dalle città. Al Nord, il nodo caldo del passante di Mestre, dove lunghe code hanno afflitto i vacanzieri dello scorso week end, è stato affrontato in una riunione nella prefettura di Venezia. In vista del prossimo massiccio esodo, secondo quanto riferiscono all’Anas, è stato fatto un grande sforzo di coordinamento e potenziamento degli interventi e si punta a piani operativi ad hoc, come la distribuzione del flusso di traffico in modo costante fra il Passante e tangenziale di Mestre per evitare lunghi incolonnamenti.
Un modello di distribuzione dei flussi già previsto da Anas sulla tratta Salerno-Reggio e sulla quale il fine settimana scorso non ci sono state code eccessivamente lunghe. Traffico molto intenso viene previsto anche sull’intera rete del Gruppo Autostrade per l’Italia in uscita dalle grandi città verso le località di villeggiatura, con spostamenti di lunga percorrenza soprattutto nella direttrice nord-sud, ed in particolare sulla Salerno-Reggio Calabria. Circolazione, comunque, facilitata dallo stop dei mezzi pesanti per il prossimo week end: non potranno viaggiare venerdi’ dalle ore 16:00 alle 24:00; sabato e domenica dalle ore 07:00 alle 24:00. I percorsi con i flussi di traffico previsti piu’ elevati sono: A1 Milano – Napoli in uscita da Milano, Piacenza-bivio A15 all’altezza del bivio per l’Autobrennero Modena-Bologna (bivio A14 Adriatica) Casalecchio-Firenze Roma-Cassino, A14 Bologna-Taranto Bologna- fino a Vasto, A4 Milano – Brescia da Milano verso il nord-est, A7 Milano-Genova da Busalla verso Genova, A10 Genova – Savona verso la riviera di Ponente e la Francia, A12 Genova-Sestri da Genova fino a Rapallo, A6 Torino – Savona da Mondovi’ fino a Savona, A26 dei Trafori da Ovada a Genova Voltri, A11 Firenze-Pisa nord in direzione della Versilia, A12 Livorno-Rosignano alla barriera di Rosignano, A12 Roma – Civitavecchia verso la riviera laziale e Toscana, A3 Napoli – Salerno verso Salerno e la Calabria, A30 Caserta-Salerno verso Salerno e la Calabria, A9 Lainate-Chiasso alla dogana italo-svizzera e verso i laghi, A23 Udine-Tarvisio verso l’Austria e la Slovenia Traforo del Monte Bianco, A27 Venezia-Belluno in direzione delle localita’ di montagna.
Tutti gli operatori sottolineano l’importanza di partire informati. Il sito internet www.autostrade.it. indica, ad esempio, i possibili itinerari alternativi, suggeriti a seconda delle situazioni di traffico. Il sito www.stradeanas. it fornisce informazioni sul traffico in tempo reale e aggiornano costantemente sulla presenza di cantieri o di altri eventi. (ore 09:00)