Roma – Un italiano su tre ritiene di conoscere le energie alternative; i due terzi della popolazione dichiara di non saperne abbastanza o di non conoscerle affatto ma nonostante la scarsa conoscenza, gli italiani sembrano ben disposti verso le rinnovabili. Quasi l’80% della popolazione ritiene che il potenziale impatto delle energie alternative sul risparmio dei costi energetici sia importante, un 30%, che lo ritiene potenzialmente molto importante.
Sono questi i principali risultati di un’indagine realizzata da 6Dv Insintesi Ricerca & comunicazione in collaborazione con Doxa sulle energie rinnovabili, per conto dell’Icim, ente di certificazione leader di mercato. L’energia meno conosciuta è la fotovoltaica: solo il 24,4% dichiara di conoscerla bene; sa bene cosa è l’energia eolica solo il 30,3% degli italiani, più o meno come la solare termica (30,4%).  Le persone che conoscono meglio queste tecnologie sono ben predisposte a utilizzarle ma le aziende del comparto fanno poco per contribuire al processo di informazione e conoscenza della materia, mettendo in secondo piano l’impatto strategico della comunicazione. (ore 19:15)
Nella foto: produzione di energia eolica.