Bruxelles – Nel ambito del proseguimento del cammino intrapreso lo scorso anno dall’Ue sul fronte della sicurezza stradale, con l’obiettivo di ridurre gli incidenti del 50% entro il 2010, stimolando la costruzione di auto “intelligenti”, la Commissione proporrà domani a Strasburgo l’introduzione obbligatoria per tutti i veicoli dell’Unione del sistema controllo elettronico della stabilità “Esc”.
Questa dotazione, secondo i calcoli dell’esecutivo Ue, potrebbe salvare 4.000 vite l’anno (sulle 40.000 che si perdono sulle strade) ed evitare 100.000 incidenti.
In condizioni normali, spiega la Commissione, l’Esc riduce di oltre il 20% la possibilità di incidenti e in caso di pioggia o ghiaccio si arriva al 30-40%.
Il regolamento conterrà una serie di norme non ancora annunciate. Tra quelle che la Commissione intende introdurre è però noto che c’è anche il sistema di bloccaggio dei seggiolini per bambini “Isofix”, che li aggancia alla struttura dell’auto, nonché l’allarme obbligatorio per ricordare di allacciare le cinture di sicurezza e le luci obbligatorie anche per il giorno. (ore 16:00)