Roma – Semaforo verde del Cipe a diverse opere infrastrutturali strategiche e ad altri interventi medi e piccoli per un valore complessivo di 8,8 miliardi di euro.
Fra esse, a quanto si è appreso, rientra l’avvio della fase di realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina, sebbene saranno necessarie, sempre a quanto si apprende, alcune verifiche su quelli che vengono definiti piccoli problemi tecnici. Anche in questo caso, come per l’adeguamento delle tariffe aeroportuali, sarà necessaria una nuova riunione del Cipe che dovrebbe tenersi entro il prossimo 1 Dicembre.
Degli 8,8 mld di euro stanziati, 500 milioni di euro sono stati destinati all’avvio della realizzazione dell’asse ferroviario Alta velocità tra Genova e Milano.
L’apertura dei cantieri, informa una nota del ministero dello Sviluppo economico, avverrà entro la fine dell’anno.
Il  ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Altero Matteoli, dopo la seduta del Comitato interministeriale per la programmazione economica presieduta dal presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha reso noto che le opere approvate sono già pronte per essere appaltate.(ore 10:00)