Parigi – Con C-Zero, Citroen arricchisce la propria offerta sul segmento delle vetture compatte con una soluzione 100% elettrica. Una piccola city car studiata per gli spostamenti urbani. Commercializzata nell’ultimo trimestre 2010, C-Zero, sviluppata in collaborazione con Mitsubishi Motors Corporation (MMC), sarà la seconda offerta della marca in materia di veicoli elettrici, assieme a Berlingo First Electrique, realizzato con Venturi. Sul mercato italiano, questi due modelli beneficiano di un incentivo statale fino a 5.000 euro.
Impegnata da molti anni in una strategia di riduzione dei consumi di carburante e dei gas ad effetto sera, Citroen, leader in ambito ambientale, aggiunge C-Zero alla sua già ricca gamma di modelli concepiti nel massimo rispetto dell’ambiente. C3 e DS3 sono proposte sin dal lancio con versioni a 99 g di CO2 per km, più del 30% dei veicoli commercializzati emettono meno di 120 g di CO2 per km. Inoltre, i programmi futuri prevedono altre tecnologie: generalizzazione su molti modelli del sistema Stop&Start di seconda generazione nel 2010, lancio di una vettura full hybrid nel 2011, con DS5.
C-Zero, veicolo totalmente elettrico, prevede un motore sincrono a magnete permanente che fornisce 47 kW o 64 cv di potenza da 3.000 a 6.000 giri/min. La coppia massima raggiunge 180 Nm, da 0 a 2.000 giri/min, e la potenza viene trasmessa alle ruote posteriori attraverso un riduttore monovelocità. Il motore è alimentato con batterie di ultima generazione, agli ioni di litio, poste al centro del veicolo: composte da 88 celle da 50 Ah (energia imbarcata: 16 kW/h), forniscono alimentazione a 330V. A parità di prestazioni, rispetto alle tecnologie tradizionali, la tecnologia con ioni di litio permette di limitare la massa delle batterie e consente ricariche parziali, che non compromettono la durata delle batterie. Ricaricare le batterie di C-Zero è facile: basta collegare il cavo d’alimentazione a una presa 220V. Una ricarica completa richiede 6 ore, ma è anche possibile effettuare una ricarica all’80% in soli 30 minuti con collegamento a una presa dedicata che fornisce corrente monofase da 125 A, 400V, per una potenza massima di 50 kW. Anche utilizzare la vettura è semplice: basta girare la chiave di accensione (un segnale sonoro conferma l’avvenuto avviamento) e C-Zero si guida come un qualunque veicolo con cambio automatico; al posto del tradizionale indicatore di livello del carburante troveremo un indicatore di carica della batteria.
Grazie al passo di 2,55 m C-Zero offre quattro posti effettivi e un bagagliaio di 166 litri di capacità. È incredibilmente silenziosa e propone molteplici equipaggiamenti di comfort e sicurezza, tra cui servosterzo, ABS, ASR, ESP, vetri elettrici, 6 airbag, sistema telematico autonomo per chiamate d’emergenza e climatizzazione. Con una lunghezza di 3,48 m e un diametro di sterzata di 9 m, C-Zero si destreggia con disinvoltura nel traffico cittadino. Le prestazioni (velocità massima di 130 km/h, da 0 a 100 km/h in circa 15 secondi e riprese da 60 a 90 km/h in 6 secondi) e un’autonomia di quasi 130 km (secondo il ciclo misto normalizzato) le permettono anche di avventurarsi senza problemi fuori città. (ore 13:00)