Torino – Dopo l’ok dell’Antitrust all’acquisizione da parte di Fiat Group Automobiles della Carrozzeria Bertone, stamani il responsabile Sviluppi internazionali del gruppo Fiat, Alfredo Altavilla, ha firmato l’atto per il passaggio formale della società che dal 19 Novembre si chiamerà Officine Automobilistiche Grugliasco.
Soddisfatti i commissari straordinari. La procedura prosegue ora con la vendita del marchio e del Museo Bertone. Nello stabilimento ex Bertone saranno prodotti alcuni modelli Chrysler. Fiat Group Automobiles si è impegnata, nei prossimi due anni, a riassorbire tutti i 1300 addetti della storica carrozzeria.
Nello storico stabilimento di Grugliasco, oggi si è svolta l’ultima assemblea dei lavoratori  al termine della quale è stato tolto il presidio con le bandiere e gli striscioni che ne sono stati il simbolo degli ultimi mesi, durante i quali i lavoratori sono più volte scesi in piazza per difendere il proprio posto di lavoro.
<<Siamo di fronte – ha commentato il segretario generale della Fiom torinese, Giorgio Airaudo – alla conclusione della storia industriale della Bertone e si prepara a iniziare quella dei lavoratori Fga. Togliamo il presidio perché si sono raggiunti dei risultati. Un segnale positivo per tutti quei lavoratori che stanno difendendo la loro fabbrica e non vedono un domani: il futuro si può conquistare>>. MIRAFIORI- Cancellata la settimana di cassa integrazione, sulla linea Multipla a Mirafiori in programma dal 23 al 29 novembre. I lavoratori coinvolti sono circa 500. Cassa annullata nei giorni 25, 30 e 1 dicembre anche sulla linea della Mito (1.700 lavoratori). (ore 17:36)
Nella foto, Alfredo Altavilla.