Presto divieto di fumo al volante

Presto divieto di fumo al volante

Roma – Imitando il buon esempio della Gran Bretagna, anche l’Italia pare voglia imboccare la strada del divieto di fumo per chi è al volante. Guidatori no smoking, i par­titi sono d’accordo. Secondo gli ultimi dati Aci-Istat, infatti, la guida distratta ha provocato nel 2008 più di 40 mila incidenti, il 15,5% del totale, ovviamente la colpa non è tutta delle sigarette, ma la prudenza non è mai troppa quando in ballo ci sono delle vite. Il divieto arriverà sotto forma di emendamento alla riforma del codice della strada, il testo già all’esame della commissione che azzera il livello di alcol per i neopatentati. Multa di 250 euro e taglio di cinque punti dalla patente, sanzione raddoppiata se a bordo ci sono minori.
<<Con i finestrini chiusi – ha detto interpellato in merito il senatore leghista Stiffoni – la macchina diventa una camera a gas. Almeno i più piccoli vanno protetti>>. L’emendamento sarà messo ai voti nei prossimi giorni. Ma l’accordo è già stato chiuso dal momento che pareri positivi alla proposta di emendamento sono arrivati anche dall’opposizione.
Sul divieto di fumo l’accordo è totale, ma c’è un altro punto che manda all’aria l’unanimità necessaria per la procedura abbreviata. La Lega vorrebbe considerare responsabile di omicidio volontario chi provoca un incidente mortale dopo aver bevuto. Proposta un tantino drastica, ma viste le vittime del sabato sera, forse non del tutto sbagliata. (ore 14:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply