Monza – 4 milioni di incidenti l’anno, quasi 8.000 morti, 24.000 invalidi permanenti. Le vittime? Principalmente giovani dai 18 ai 30 anni. Dati sconcertanti nonostante le ripetute raccomandazioni alla prudenza quando ci si siede al volante. Come dire che ogni anno si cancella un intero paese e si trasferisce in ospedale un piccola città. Per questo si moltiplicano gli sforzi per fare capire ai ragazzi che <<Divertimento non significa sballo. E noi vogliamo farlo capire utilizzando altri metodi, quelli più vicini ai giovani>>, come hanno spiegato Carmelo Lentino, portavoce di “BastaUnAttimo”, la campagna nazionale sulla sicurezza stradale e contro le stragi del sabato sera promossa da AssoGiovani e Forum Nazionale dei Giovani, e Claudio De Gennaro, responsabile di “New Event Model & Management” con “Zoo art Agency” e “Sciobiz Management”, presentando la nuova iniziativa “Non Butto la Vita”.<<Percorreremo – spiegano Lentino e De Gennaro – insieme a tanti amici, volti dello spettacolo, tutta l’Italia entrando nei luoghi del divertimento: le discoteche. Saranno con noi Gionatan Giannotti, Alessandro Etrusco, Selen, Franco Trentalance, DJ Aniceto (componente della consulta nazionale degli operatori ed esperti per il dipartimento antidroga presso la presidenza del Consiglio dei ministri) oltre a numerosi Dj conosciuti dal pubblico più giovane, come Mattia Mairo e Valerio D’ Andrassi VJ e DJ dell’ Art cafè di Roma, Roby Montano DJ produttore, Marco Carpentieri DJ, Fabio De Vivo DJ, Lukas DJ. Numerosi volti della tv e non solo,  questa volta non scenderanno dalle scale di “Uomini e Donne”, non entreranno dalla porta del “Grande Fratello” e non avranno a che fare con la “Bella Vita” ma saranno semplicemente se stessi, dei ragazzi comuni attaccati a ogni piccolo frammento di questa esistenza e lo faranno capire alle migliaia di giovani che troveremo nelle discoteche. Purtroppo – continuano Lentino e De Gennaro – siamo costretti a vedere ogni fine settimana e non solo, una strage di giovani senza fine, tragedie dovute all’alcol o all’assunzione di sostanze stupefacenti. Non è più possibile che accada tutto questo, servono azioni concrete, capillari e forti per far capire che la vita deve essere vissuta con la testa e non buttarla per una ragazzata>>. (ore 12:15)

NO COMMENTS

Leave a Reply