Roma – Secondo le stime fatte dagli analisti dell’Unrae, saranno 38 i miliardi che a fine anno risulteranno spesi complessivamente dagli italiani per l’acquisto di auto nuove.
Un importante contributo in tal senso verrà dal Sud e dalle Isole che totalizzeranno un incremento delle immatricolazioni del +7,67%, il primo, e +2,61%, le seconde, per un totale di 7,77 mld di spesa.
Calerà, invece, il mercato al Centro (-7,02%), mentre al Nord Ovest e al Nord Est le vendite sono praticamente rimaste immutate.
Altra nozione appresa alla conferenza stampa di fine anno dell’Unrae é che a causa della crisi dell’auto, le Case estere hanno ridotto in Italia l’occupazione di almeno 10.000 unità.
Negli ultimi 2 anni la perdita media di reddito subita dalla rete di concessionari delle Case estere è stata tra il 3-4% e circa i due terzi chiuderanno l’anno con una perdita. Pertanto, il fatturato Unrae nel 2009 potrebbe calare tra il 5 ed il 10% rispetto ai 44,5 mld di euro del 2008. (ore 12:15)