Roma – Le Fs hanno fatto con una nota il punto sui disagi subiti dai passeggeri a causa del maltempo degli ultimi giorni.
<<Come segno di particolare attenzione verso la clientela, per le oltre 7.000 persone che hanno deciso di non viaggiare – si legge – è stato predisposto in via straordinaria il rimborso integrale del biglietto senza alcuna trattenuta. Per quanto riguarda gli indennizzi per i ritardi, che per tali circostanze non sono previste dalla normativa in vigore, Trenitalia sta valutando altre forme di attenzione e di compensazione, anche in virtù delle indicazioni che verranno dalle istituzioni. La società – prosegue la nota – pur essendo consapevole dell’eccezionalità dell’evento atmosferico e di aver operato con il massimo impegno da parte di tutti i ferrovieri per assicurare la continuità del servizio si scusa per i disagi subiti dai viaggiatori. Le Fs ringraziano le decine di migliaia di ferrovieri e di volontari che si stanno prodigando per garantire al meglio il servizio ai viaggiatori>>.
Dopo le polemiche di questi giorni per i ritardi e le cancellazioni nei trasporti, il vicepresidente della Commissione europea e commissario uscente ai trasporti, Antonio Tajani, in una nota diffusa a Bruxelles, ha voluto <<ricordare che i cittadini europei hanno una serie di diritti riconosciuti a livello Ue quando viaggiano in aereo o in treno. Invito quindi i viaggiatori europei a scrivere alla Commissione per avere informazioni su come esercitare i propri diritti>>. Questo l’indirizzo web a cui i cittadini Ue possono rivolgersi: http://ec.europa.eu/transport/passengers/contact/index_en.htm.
E il ministro dei Trasporti Altero Matteoli, si è scusato per i disagi subiti dai viaggiatori.
<<Alla vigilia di Natale e nella settimana di Natale  – ha detto – ci sono sempre stati disagi perché c’é’ una corsa a prendere il treno. Abbiamo avuto una settimana con un’emergenza assolutamente prevedibile – ha proseguito – Avevamo una scelta: potevamo chiudere la rete ferroviaria, era già accaduto in passato. Noi invece abbiamo preferito tenerla aperta perché nonostante i disagi e nonostante i ritardi decine di migliaia di passeggeri possono raggiungere le destinazioni per passare il Santo Natale>>.
Il Codacons , intanto, ha presentato un esposto contro Trenitalia per truffa a causa dei disservizi dei giorni scorsi che potevano essere evitati. (ore 13:04)

NO COMMENTS

Leave a Reply