Roma – Decisione unitaria dei sindacati dei metalmeccanici del gruppo Fiat, Fiom, Fim, Uim e Fismic, che hanno proclamato uno sciopero di quattro ore di tutto il gruppo, per il prossimo 3 Febbraio, contro la chiusura dello stabilimento di Termini Imerese annunciato dal Lingotto. Per discutere del futuro dello stabilimento, comunque, si sta muovendo anche il Governo che attraverso il ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola ha convocato per il 29 Gennaio il “Tavolo dell’auto”.
<<Resto convinto che Termini Imerese debba rimanere un polo industriale – ha affermato – e che possa continuare a operare nell’ambito dell’automotive. Stiamo lavorando con Fiat e con gli altri possibili soggetti interessati per garantire un futuro a un’area che ha a disposizione risorse umane qualificate e che può contare sul sostegno già espresso del Governo e della Regione Siciliana per aumentare le dotazioni infrastrutturali e per accompagnare le eventuali ristrutturazioni>>. (ore 17:02)