Roma – Roberto Sambuco, nominato a Luglio Mr Prezzi, alla vigilia dell’incontro convocato martedì dal ministro per lo Sviluppo economico per concertare un riforma del sistema dei prezzi dei carburanti, ha invocato una riforma che allinei il costo della benzina italiana ai livelli europei, risolvendo le inefficienze della rete di distribuzione del nostro Paese.
<<Il mercato italiano – ha detto Sambuco – è caratterizzato da una forma di rendita alimentata da una rete troppo frammentata che per questo fa fatica a produrre margini di guadagno. Una inefficienza che viene scaricata sui consumatori attraverso i prezzi. Ecco perché è necessaria una riforma in quattro punti. Primo, va drasticamente aumentata la presenza del self service sulla rete e sollecitata la riduzione del prezzo del carburante per questo servizio. L’obiettivo può essere raggiunto obbligando le compagnie petrolifere a a dare un contributo pro-litro, ma anche riducendo l’accisa del carburante venduto self-service. Secondo, è necessaria – ha chiarito – una liberalizzazione dell’orario e dei giorni di apertura dei distributori. Terzo, di pari passo serve una liberalizzazione delle licenze affinché i distributori possano vendere tabacchi, gioco del lotto, giornali, diventare bar o veri e propri drugstore. Quarto – ha concluso – un intervento del ministro dell’Economia dovrebbe obbligare le compagnie petrolifere ad allineare i prezzi dei carburanti, seppure nell’arco di 3 anni con target progressivi da raggiungere, alla media europea dalla quale oggi ci separano 3,5 centesimi di euro al litro>>.
Per ridurre le accise si può attingere dal fondo per la razionalizzazione della rete di distribuzione, che va però rifinanziato. Si potrebbe destinare a questo fondo il differenziale tra i prezzi praticati dalle compagnie e il target di riduzione annuale imposto dal ministero dell’Economia per adeguarsi alla media europea. Chi non rispetta il provvedimento dovrà versare il guadagno extra al fondo. Il cui scopo fondamentale, però, resta quello di incentivare la chiusura dei distributori meno efficienti>>. (ore 11:50)