Torino – In attesa dei dati sulle immatricolazioni (che saranno comunicati oggi a borsa chiusa), c’è già una buona notizia per Fiat: tra i dieci Marchi automobilistici più venduti in Europa, Fiat Automobiles è il brand che ha registrato il valore medio più basso di emissioni di CO2 sulle proprie vetture vendute nel 2009, 127,8 g/km (nel 2008 era di 133,7 g/km). Il primato è stato riconosciuto dalla società Jato, leader mondiale per la consulenza e la ricerca nel campo automotive nata nel 1984 e presente in oltre 40 Paesi. In dettaglio, Fiat precede Toyota (130,1 g/km), Peugeot (133,6 g/km), Renault (137,5 g/km), Citroen (137,9 g/km), Ford (140,0 g/km), Opel/Vauxhall (148,9 g/km), Volkswagen (150,4 g/km), Audi (160,9 g/km) e Mercedes (176,4 g/km). Un successo a livello di gruppo trainato da Fiat, ma anche dall’ottimo risultato di Alfa Romeo, che grazie a una riduzione media di 18, 3 g/km e a 109. 542 vetture vendute ha totalizzato la più alta riduzione globale sulla gamma. Dietro il Gruppo Fiat si sono piazzate Toyota, PSA Peugeot Citroen, Renault e Hyundai.
Ma Fiat non si ferma qui. Il pubblico del Salone di Ginevra, infatti, avrà modo di ammirarel’inedito motore bicilindrico Twin-Air su una Fiat 500 – il primo modello Fiat su cui sarà applicato il prossimo settembre – che con una cilindrata di 900 cc, 85 cavalli di potenza ed emissioni di CO2 pari a 95 g/km è punto di riferimento nella categoria. (ore 14:50)

NO COMMENTS

Leave a Reply