Como – Anche quest’anno BMW presenta a Villa d’Este una concept car fuori concorso. In ricordo della vittoria alla Mille Miglia di 70 anni fa, la casa di Monaco ha scelto di “rinnovare” la BMW 328 Mille Miglia Concept Coupé. Ancora una volta, BMW Classic ha escogitato qualcosa di particolare e per questa edizione ha fatto costruire un’automobile scomparsa dalle scene da quasi 60 anni: la BMW 328 Kamm Coupé. Quest’auto sportiva coniuga armoniosamente funzionalità ed estetica e dimostra quanto, già all’epoca, BMW fosse avanti nello sviluppo dell’aerodinamica e della costruzione leggera. “Siamo molto orgogliosi di presentare nuovamente al pubblico questa pietra miliare della storia dello sport motoristico”, ha detto Karl Baumer, direttore di BMW Classic. “Due anni orsono, con la M1 Hommage, abbiamo mostrato al Concorso quanto il passato possa essere un potente ispiratore per il futuro, oggi la BMW 328 Kamm Coupé è un esempio eccezionale di quanto futuro ci sia nel passato di BMW”, ha raccontato Baumer rallegrandosi di quest’anteprima mondiale sul lago di Como.
In BMW si era consapevoli della straordinarietà delle automobili della Mille Miglia sin dalla vittoria del 1940, quando le vetture da corsa furono portate lontano da Monaco per nasconderle in campagna e preservarle così dalla distruzione della guerra. È per questo motivo che tutte e cinque le automobili restarono quasi illese. I tumulti del primo dopoguerra, tuttavia, riuscirono a separare la flotta argentata sparpagliandola nel mondo intero. Solo la Kamm Coupé restò in Germania. Ernst Loof, già ingegnere BMW, l’aveva messa al sicuro per sé e la utilizzava come auto privata. Nel frattempo, era diventato egli stesso produttore di automobili e fornì alla Germania del dopoguerra la veloce auto sportiva Veritas. Sempre in lotta con le avversità finanziarie, dopo alcuni anni Loof fu costretto a separarsi dal suo gioiello. La Kamm Coupé, comunque, non era destinata a trascorrere una lunga vita con il nuovo proprietario perché agli inizi degli anni Cinquanta fu rottamata a seguito di un incidente.
I primi sforzi per ricostruire il veicolo risalgono alla metà degli anni Novanta. Grazie all’ausilio di documenti provenienti dall’archivio del BMW Group e da collezionisti privati, di misurazioni al computer nell’ufficio ricerca e sviluppo e delle abili mani di carrozzieri e specialisti di motori, è oggi possibile presentare per la prima volta al pubblico in occasione del Concorso d’Eleganza Villa d’Este questa memorabile auto da corsa. Per Karl Baumer si tratta di un progetto straordinario: “Ci sono state molte sfide tecniche, molte discussioni e innumerevoli ore di ricerca, ma quando si vede l’auto per la prima volta si capisce con quanta passione e professionalità tutti abbiano partecipato all’opera, oggi come allora.”
Insieme alla 328 Kamm Coupé, BMW presenta al Concorso d’Eleganza Villa d’Este un’esposizione speciale delle altre automobili che, il 6 maggio, prenderanno il via alla Mille Miglia.  (ore 16:00)