Parma – Antonio Catricalà, a margine del convegno di Confindustria che si è aperto oggi a Parma, indica 4 priorità per risolvere la questione del caro benzina, a cominciare dall’aumento dei self service, in particolare dell’iper self. <<Pensiamo – ha spiegato Catricalà – siano necessarie 4 cose in particolare da fare sulla benzina: la prima è forse la più importante consentire ai gestori anche il ‘non oil’ perché questo significa che i punti di vendita potrebbero abbassare il prezzo della benzina avendo un’economia di scala maggiore. In secondo luogo – ha proseguito Catricalà – pensiamo che sia necessario incrementare le pompe bianche così come incrementare la possibilità per i supermercati di vendere benzina e, infine, la cosa più importante è aumentare i self service, in particolare l’iper self, perché gli impegni che sono stati assunti da Eni con noi sugli iper self hanno dato ottimi risultati, fino a 10 centesimi in meno del servito, il che significa essere veramente in linea con la media europea>>, ha concluso. (ore 19:10)