Alfa Romeo Giulietta debutta al Quirinale

Alfa Romeo Giulietta debutta al Quirinale

Roma – Mattinata scandita da incontri ufficiali oggi per l’ultima nata di Casa Alfa Romeo, la Giulietta, che è stata presentata sia al Quirinale, sia a Palazzo Chigi. Nel cortile d’onore del Quirinale hanno fatto bella mostra di sé tre versioni del modello del Biscione che hanno incantato il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, che dopo averne ammirato la carrozzeria non ha resistito alla tentazione di sedersi al posto di guida della versione 2.0 JTD 17 cv Dinstictive, di colore “blu profondo”, provando alcuni comandi sul cruscotto. Al termine dell’incontro, durato meno di mezz’ora, i tre top manager del gruppo di Torino hanno lasciato la sede del governo a bordo di una Giulietta di colore blu guidata da Marchionne senza rilasciare dichiarazioni ai tanti giornalisti che li aspettavano. All’incontro ha partecipato anche Rocco Crimi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega allo sport.
«Gli è piaciuta molto, mi ha detto che è una bellissima auto>>, ha poi rivelato l’amministratore delegato del Gruppo Fiat Sergio Marchionne. Insieme all’a.d. di Fiat erano presenti anche il presidente del Gruppo Fiat Luca Cordero di Montezemolo, il vicepresidente John Elkann, l’amministratore delegato Sergio Marchionne e l’ad di Alfa Romeo Harald Jaqob Wester.
A Palazzo Chigi, invece, ha ammirato la neonata creatura di Alfa Romeo il Sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta.
La nuova vettura rilancia il brand del Biscione in uno dei suoi segmenti più importanti, proprio nell’anno del centenario. «Il nome “Giulietta” è oramai storico, ma i modelli sono totalmente aggiornati – ha spiegato Marchionne – ma noi crediamo molto nel marchio e nel suo posizionamento sul mercato».
La nuova media sportiva firmata Alfa Romeo è l’erede della 147 e rappresenta la sfida definitiva a mostri sacri del segmento C premium come la Bmw Serie 1, la concorrente più diretta, e la Audi A3. (ore 15:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply