Roma – Il direttore generale della Motorizzazione Civile, Maurizio Vitelli è tornato sulla questione sicurezza delle “minicar” affermando che la si potrebbe aumentare incrementando i limiti di peso attualmente fissati a 450 chili, questione peraltro già allo studio dell’Unione Europea.
Vitelli ha osservato come le oltre 50.000 “minicar” attualmente in circolazione sono <<comunque più sicure dei ciclomotori perché, quantomeno, hanno quattro ruote e un involucro protettivo anche se non assimilabile alla carrozzeria delle normali autovetture che non hanno limiti di peso e vengono testate sulle conseguenze in caso di incidente>>.
Attualmente, infatti, le minivetture hanno solo l’aspetto di automobili, non essendo sottoposte ad obbligo di crash test e dovendo rispettare un limite di velocità di 45 chilometri orari.  
Vitelli ha anche annunciato imminenti novità per il patentino di guida dei ciclomotori: <<l’attuale certificato di idoneità alla guida (Cig) introdotto qualche anno fa – ha spiegato il direttore generale della Motorizzazione Civile – entro il 19 Gennaio 2011 (data di recepimento della Direttiva comunitaria 2006/126) sarà sostituito dalla patente Am che verrà rilasciata dopo un esame teorico ed uno pratico>>. La prova pratica per la patente Am dovrebbe essere la stessa per ciclomotori e “minicar”.  (ore 19:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply