Tokyo – Da anni ormai attenta alle problematiche ambientali e impegnata nella ricerca delle soluzioni più ecologicamente rispettose, Toyota ha dato vita ad una iniziativa che ha coinvolto un  gran numero di membri della comunità locale, funzionari di Toyota City, dirigenti di TMC, a partire dal Presidente Katsuaki Watanabe, dipendenti di TMC e i loro familiari.
Il folto gruppo di volontari si è radunato nell’impianto TMC di Tsutsumi Plant per piantare 50.000 alberi nei pressi della fabbrica (dove tra gli altri modelli viene prodotta anche la Prius). L’evento è stato ideato per creare un ambiente multiforme utilizzando alberi nativi della zona. Oltre agli alberi, TMC sta applicando il suo know-how sulla biotecnologia e sul rimboschimento anche con altri interventi, come i “tetti verdi” dell’impianto di Tsutsumi ricoperti con una vegetazione capace di assorbire gli NOx. Le attività produttive sostenibili nella fabbrica Tsutsumi non si limitano all’impianto di alberi o di altri tipi di vegetali. Nello scorso mese di marzo, nell’impianto è stato installato un sistema di generazione fotovoltaico per ridurre le emissioni di CO2 . Questo sistema, che utilizza energia naturale, ha una potenza di 2.000kW, che ne fa uno dei sistemi di generazione fotovoltaici più grandi attualmente in funzione negli impianti automobilistici nel mondo*. Tutto ciò, insieme all’introduzione attiva di sistemi di cogenerazione e ad altri sforzi di risparmio energetico, consentirà di ridurre del 55% le emissioni di CO2 su base annua, rispetto al 1990. Ciò equivale al quantità di CO2 che può essere assorbito ogni anno da una foresta tropicale di 5.040 ettari. (ore 14:10)