Dublino – Renault-Nissan hanno annunciato una collaborazione completa con il Governo Irlandese, ESB, la più grande utility dell’energia del Paese, finalizzata a rendere l’Irlanda leader europeo nella mobilità elettrica.
L’accordo definitivo prevede la realizzazione ad opera di ESB di un’infrastruttura per la ricarica dei veicoli elettrici distribuita su tutto il territorio nazionale, la fornitura di auto elettriche da parte dell’Alleanza Renault-Nissan a partire dal 2011, oltre a politiche e incentivi promossi dal Governo per sostenere la diffusione di questi veicoli in tutto il paese.
Secondo quanto annunciato dal Governo irlandese, chi deciderà di acquistare una vettura elettrica potrà godere di un incentivo di 5.000 euro. In più, gli irlandesi che opteranno per queste vetture saranno esentati dal pagamento della VRT (Vehicle Registration Tax).
Eamon Ryan, ministro per le Comunicazioni, l’Energia e le Risorse Naturali, ha definito l’annuncio di oggi un passo concreto verso l’attuazione della politica di governo. <<Il Piano di Governo ha reso nota la nostra intenzione di trasformare il settore dell’energia e dei trasporti in Irlanda. Dopo aver compiuto progressi notevoli nell’ambito delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica, ora ci apprestiamo a convertire la nostra flotta in un parco auto elettrico. L’obiettivo del Governo – ha detto – è realizzare entro il 2020 un parco di automezzi costituito per il 10% da veicoli elettrici. In virtù dell’accordo siglato oggi con l’Alleanza Nissan-Renault, nel 2011 sulle strade irlandesi circoleranno 2.000 auto elettriche: un risultato che ci mette sul percorso giusto per raggiungere, se non addirittura superare, i nostri traguardi.
Per l’acquisto dei veicoli elettrici sono previsti incentivi fino a 5.000 € e l’esenzione dal pagamento della VRT. Ai possessori delle nuove auto elettriche, ESB fornirà, invece, le infrastrutture domestiche per la ricarica. Per gli automobilisti irlandesi, l’acquisto di un’auto elettrica sarà una scelta vincente sotto ogni punto di vista: economico, pratico ed ecologico!>>.
I termini dell’accordo prevedono che ESB realizzi 3.500 stazioni di ricarica a livello nazionale entro dicembre 2011. L’implementazione è già iniziata a Dublino e a seguire sono in programma nuove installazioni a Cork, Galway, Waterford e Limerick. ESB realizzerà inoltre 30 punti di ricarica rapida in tutta l’Irlanda entro il 2011, di cui nove già entro la fine di quest’anno.
Nissan inizierà le consegne in Irlanda della berlina cinque posti LEAF, interamente elettrica, dai primi mesi del 2011, mentre alla fine dell’anno Renault lancerà Kangoo Z.E., veicolo commerciale leggero elettrico. Nell’ambito di un progetto pilota, entro la fine del 2011, Renault consegnerà 100 esemplari preproduzione della vettura Fluence Z.E.: una berlina elettrica per uso privato e professionale, le cui vendite in Irlanda partiranno nel 2012.
I tre veicoli saranno tutti equipaggiati con batterie agli ioni di litio di ultima generazione, prodotte da AESC (Automotive Energy Supply Corporation ), una joint venture tra Nissan, NEC e NEC Tonkin.
ESB sta progettando un’infrastruttura che consentirà l’accesso libero a tutte le case automobilistiche e a tutte le aziende di fornitura elettrica e si appresta ad attuare sperimentazioni e progetti pilota per testare l’infrastruttura e raccogliere i dati necessari a esaminare le tendenze di guida, i profili di utilizzo e monitorare la lifestyle experience di chi possiede un’auto elettrica.
L’accordo definitivo raggiunto in data odierna fa seguito a un Memorandum di intesa siglato tra le parti lo scorso aprile, volto a promuovere l’introduzione dei veicoli elettrici in Irlanda. (ore 19:30)