Roma – La commissione Lavori pubblici del Senato sta lavorando al Ddl dedicato alla sicurezza stradale nel quale è anche contemplata la possibilità di introdurre una sorta di patente a “timer” per chi ha il certificato di guida sospeso.
In pratica l’automobilista potrà essere autorizzato a guidare in determinate fasce orarie allungando il periodo di revoca del titolo di guida. Uno scambio di pena, più giorni senza patente con in cambio la possibilità di andare e tornare dal lavoro in macchina. La limitazione a tempo dovrà però essere sostenuta da motivi di lavoro o sociali e autorizzata dal prefetto. Di sicuro, non si potrà più aggirare la sospensione della patente sedendosi al volante di una minicar o salendo sulle due ruote e sulle minicar è anche in arrivo l’obbligo di allacciare le cinture di sicurezza. (ore 13:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply