Roma – Roberto Colaninno nel corso dell’assemblea Immsi che ha approvato il bilancio 2009, ha parlato anche della situazione di Alitalia affermando che per quest’anno il vettore non avrà bisogno di aumenti di capitale, mentre per il 2011 si vedrà.
<<E’ importante sottolineare – ha detto Colaninno – che il valore operativo delle attività di Alitalia è di gran lunga superiore a quello che emerge dal bilancio. Il piano di rilancio della compagnia ha avuto successo dato che oggi i costi operativi sono tra i più bassi in Europa, vicini a quelli delle compagnie low-cost, anche se Alitalia non lo è. Con la crisi, poi, i nostri concorrenti si trovano a dover fare adesso quello che abbiamo fatto noi con il processo di ristrutturazione del Gennaio 2009, dopo l’acquisizione da parte di Immsi>>.
Quanto agli effetti del vulcano islandese, Colaninno ha commentato che questi hanno sì procurato perdite al vettore, ma non quella tragedia che avrebbe provocato se avesse continuato con la sua attività eruttiva.
Sul fronte internazionale, a Giugno Vietnam Airlines entrerà in Skyteam, l’alleanza che ruota intorno ad Air France di cui fa parte anche Alitalia, e se ci saranno le condizioni e l’interesse della compagnia <<siamo pronti a discutere le condizioni per collaborare>>, ha precisato l’imprenditore, secondo cui l’Italia è una delle mete preferite a livello internazionale e per questo Alitalia è disponibile a dialogare con molti altri vettori. (ore 16:50)