Roma – Primo Maggio a due velocità “meteorologicamente parlando”: ombrelli aperti a Centro-Nord e ombrelloni spiegati al Centro-Sud almeno fino a domenica, quando anche qui giungerà la perturbazione proveniente dall’Europa centro-occidentale.
Solo Sicilia e Calabria meridionale manterranno in questi giorni un cielo poco nuvoloso e temperature elevate.
Secondo Telefono Blu saranno ben tredici milioni gli italiani che andranno in vacanza durante il fine settimana festivo, il doppio di quanti si sono mossi lo scorso anno, complice anche il mancato ponte del 25 Aprile, caduto di domenica. Due terzi dei 13 milioni di italiani viaggiatori trascorreranno due notti fuori casa, mentre saranno 4 milioni gli stranieri che prenderanno d’assalto l’Italia, ben il 20% in più dello scorso anno. Record di presenze a Roma, dove si riverseranno almeno un milione di persone tra italiani e stranieri complice il tradizionale concertone del Primo Maggio in piazza San Giovanni. Nella sola giornata del Primo Maggio secondo Coldiretti saranno tre milioni gli italiani che trascorreranno la festa in compagnia di parenti e amici con picnic al mare, al lago o nel verde, secondo una tradizione che resiste nel tempo. Coldiretti, nel sottolineare che la voglia di campagna e di relax nel verde conferma un fenomeno, quello del turismo ecologico, che nel 2009 ha fatto registrare un fatturato di 10,7 miliardi di euro, secondo l’ultimo rapporto Ecotur.
L’associazione raccomanda di utilizzare prodotti di stagione, se disponibili anche biologici, e a km zero, acquistare direttamente in azienda i cibi da consumare in campagna, usare piatti e bicchieri biodegradabili, evitando la plastica, ma anche utilizzare gli avanzi per produrre dell’ottimo concime per piante e fiori casalinghi. Ma anche di scegliere alimenti sfusi invece che confezionati, ”tagliando” gli imballaggi che vanno comunque recuperati, utilizzare tovagliette di carta riciclata aiuta a tagliare i consumi di petrolio e ridurre le emissioni di gas ad effetto serra.
Molti anche gli spostamenti, stando ai dati di telefono Blu, per i campionati di calcio in particolare la serie A e gli altri campionati, che vedranno migrare almeno 200mila persone.
All’esodo di viaggiatori italiani e stranieri, si accompagnerà il solito traffico sulle arterie stradali e autostradali italiane: punti critici, secondo Telefono Blu, quelli delle direttrici verso Sud all’andata e verso Nord al ritorno, soprattutto sulla A1 Milano-Napoli, sulla A14 Adriatica, sulla A4, sulla A10 Genova-Savona, sulla A7 Milano-Genova, sulla A8 Milano-Laghi e sulla A3 Salerno-Reggio Calabria. (ore 17:34)

NO COMMENTS

Leave a Reply