Bruxelles – Le imprese europee nel 2009 hanno risparmiato quasi  1,5 miliardi di € grazie al prolungamento dei contratti di noleggio a lungo termine delle proprie flotte aziendali. Secondo una ricerca svolta da GE Capital, una delle maggiori società europee nel campo della gestione del parco auto aziendale e del finanziamento alle piccole e medie imprese in Europa tra il 2007 e il 2009 la durata dei contratti di noleggio di auto aziendali è aumentata mediamente di quattro mesi. Secondo l’analisi, l’estensione da 36 a 48 mesi del contratto di  noleggio può far risparmiare il 12,5 % circa al mese sul costo totale.
Lo studio, effettuato dalla divisione consulenza Key Solutions di GE Capital, si basa su dati relativi ai contratti di noleggio di più di 200.000 veicoli aziendali in sette mercati europei. Il report analizza i cambiamenti dei termini contrattuali avvenuti tra il 2007 e il 2009 ed estende le conclusioni all’intero mercato fleet di paesi considerati, stimato in 6,6 milioni di auto.
Stando allo studio di GE Capital, nei sette mercati presi in esame la durata del contratto, o comunque la durata effettiva del noleggio fino alla sostituzione dell’auto, è passata in media da 36,7 mesi nel 2007 a 40,5 mesi nel 2009. Il livello più alto di riduzione dei costi si è registrato in Francia dove i contratti di locazione erano tradizionalmente più brevi e dove, tra il 2007 e il 2009, la durata media dei contratti è passata da 31 a 39 mesi.  Nello stesso periodo la durata media del “noleggio tedesco” è passata da 39 a 41 mesi.  Le estensioni dei contratti sono state relativamente più contenute nel Regno Unito, da 35 ai 36 mesi, e in Italia (Paese in cui la durata media dei noleggi è aumentata di “soli” 15 giorni) dai 41,25 mesi del 2007 a 41,75 mesi del 2009. Ciò è dovuto al fatto che in questi due paesi la tendenza ad estendere i contratti si era in parte già manifestata nel biennio precedente. Tra il 2005 e il 2007 la durata dei contratti italiani era già cresciuta in media di 3, 25 mesi, da 38 a 41,25 mesi.
<<Un’estensione di 12 mesi genera una riduzione tra il 10%e il 15% del costo mensile di un’auto aziendale e il nostro studio dimostra che l’estensione dei contratti è la tendenza prevalente in Europa in un momento in cui le aziende cercano di contenere i propri costi a causa dell’attuale ciclo economico –  ha affermato Peter Stroem, direttore commerciale europeo della divisione Fleet di GE Capital – Il mercato italiano ha anticipato di due anni il trend europeo. La durata dei contratti fleet italiani era già al di sopra della media europea ma le aziende italiane sono riuscite a risparmiare altri 23 milioni di Euro nel 2009 grazie all’estensione dei contratti fleet>>. (ore 13:30)