Detroit – General Motors ha archiviato il secondo trimestre con un fatturato di 33,17 miliardi di dollari e un margine operativo di 1,6 miliardi. I dati sono state resi noti dal colosso di Detroit. E’ il profitto maggiore da sei anni. e un risultato destinato a segnare una svolta per la casa automobilistica che, la prossima settimana, dovrebbe presentare la domanda per il ritorno in Borsa, svelando il proprio business plan e i potenziali rischi. L’a.d. Ed Whitacre ha ribadito che Gebneral Motors intende svincolarsi il prima possibile dai legami con il governo.
Ma negli Usa la situazione occupazionale si va deteriorando. Le richieste di sussidio di disoccupazione sono inaspettatamente salite la scorsa settimana di 2.000 unità a quota 484.000. Le previsioni erano per un calo a 465.000 richieste dalle 479.000 della settimana precedente. Le richieste volano così ai massimi da sei mesi, confermando il protrarsi delle difficoltà sul mercato del lavoro nonostante la ripresa di alcuni comparti, come quello automobilistico. Nel solo mese di luglio i governi statali e locali hanno tagliato la propria forza lavoro di 48.000 unità. (ore 19:35)