Troy (Michigan) – General Motors e Abb Group lavoreranno insieme per sviluppare progetti pilota per il riutilizzo delle batterie del veicolo elettrico Chevrolet Volt, valutando le potenzialità delle batterie che potranno essere una fonte di energia rinnovabile in grado di incrementare l’efficacia della generazione di energia eolica e solare.
L’opportunità nasce da un memorandum d’intesa firmato tra General Motors e Abb Group. Le due aziende stanno collaborando per determinare come le batterie di Volt da 16 kWh agli ioni di litio possano essere usate come sistemi di accumulo di energia collegati alla rete elettrica una volta che queste hanno soddisfatto la loro utilità in termini automobilistici.
L’obiettivo finale è quello di fornire convenienti soluzioni innovative, in grado di migliorare l’efficienza della rete elettrica del Paese.
<<La batteria della Volt avrà una notevole capacità di immagazzinare l’energia elettrica, anche dopo la sua vita automobilistica – ha dichiarato Micky Bly, direttore esecutivo di GM electrical systems – Ecco perché stiamo unendo le forze con Abb per trovare il modo di consentire alle nostre unità di carica EV di continuare a fornire benefici ambientali che si estendono ben oltre l’autostrada. Il nostro rapporto con Abb contribuirà allo sviluppo di soluzioni che ottimizzano l’intero ciclo di vita della batteria di Volt>>.  Bly che ha annunciato la partnership in occasione della conferenza EV Battery Tech. Volt ha una garanzia di otto anni o 160.000 km (100.000 miglia) sulla sua batteria agli ioni di litio, la più tecnologicamente all’avanguardia nell’industria automobilistica ed è anche quella con la garanzia più lunga e completa prevista per un veicolo elettrico, cedibile inoltre, senza costi aggiuntivi, in caso di passaggio di proprietà della vettura.
La garanzia di Volt copre tutti i 161 componenti della batteria, il 95% dei quali sono progettati e costruiti da GM, oltre al sistema di gestione termica, al sistema di ricarica della batteria e agli elementi di azionamento elettrico.
Abb è il maggior fornitore al mondo di sistemi di rete elettrica e leader nelle tecnologie per l’energia e l’automazione. Le loro tecnologie consentono il miglioramento delle prestazioni, riducendo al contempo l’impatto ambientale.
<<Le reti intelligenti future integreranno un numero maggiore di fonti energetiche rinnovabili e avranno bisogno di fornire vaste infrastrutture per la e-mobility. Entrambe richiedono un’ampia gamma di soluzioni di immagazzinamento  dell’energia – ha detto Bazmi Husain, a capo del progetto reti intelligenti di Abb – Siamo entusiasti di esplorare le  possibilità di riutilizzare le batterie delle auto elettriche, che potrebbe aiutare a  costruire la necessaria capacità di stoccaggio e a fornire vantaggi ambientali ed economici di ampia portata>>.
Ingegneri e ricercatori di entrambe le società stanno lavorando insieme allo studio di: accumulatori di energia rinnovabile (l’energia generata dal vento e dal sole può essere raccolta nei sistemi di batterie di Volt e utilizzata al bisogno); gestione del carico della rete (sarà possibile utilizzare le batterie di Volt per immagazzinare energia elettrica generata durante i periodi di scarsa richiesta per supportare poi il picco di domanda, ciò contribuirà a una migliore gestione della rete, migliorandone affidabilità ed efficienza); alimentatori in back-up per le comunità (con il sistema di batterie Volt si può accumulare energia elettrica che potrà poi essere utilizzata in caso di un’interruzione di corrente causata da temporali o altre calamità naturali);
tempo di gestione di utilizzo (i clienti industriali possono immagazzinare a basso prezzo l’energia nelle batterie di Volt nei periodi non di punta ed utilizzarla quando si raggiunge il picco giornaliero della domanda, per un risparmio sui costi.
<<Chevrolet e GM sono impegnati a garantire il minimo impatto ambientale dei veicoli da noi prodotti – ha detto Bly – La nostra attenzione sulla ricerca di applicazioni aggiuntive per l’uso delle batterie di Volt dopo l’impiego automobilistico, evidenzia un livello di responsabilità sociale senza precedenti>>. (ore 12:15)