Bologna – A meno di sei mesi dalla prossima edizione di Autopromotec, la più specializzata fiera internazionale delle attrezzature e dell’aftermarket automobilistico, la cui 24ma edizione biennale si terrà nel quartiere fieristico di Bologna dal 25 al 29 maggio 2011, gli organizzatori comunicano quanto i dati relativi al numero di espositori e di delegazioni di buyer e dealer esteri fin qui confermati dimostrino l’ottima salute della rassegna bolognese.
A oggi, il numero di espositori di Autopromotec 2011 si avvia ad attestarsi ai livelli del record del 2009, con ben il 35% rappresentato da aziende estere, a conferma della sempre maggiore internazionalizzazione della manifestazione. La superficie espositiva appare in crescita a dimostrazione che chi c’era ci sarà, oltretutto in spazi più grandi, in grado di aumentare la visibilità verso il pubblico professionale del mondo dell’aftermarket automobilistico. Indicatori di questo tipo, in un periodo che non può ancora essere considerato di stabilità economica, sono certamente importanti e dimostrano quanto gli sforzi profusi dall’organizzazione siano nella direzione sperata.
Fondamentali, per la crescita internazionale, sono stati l’accordo tra ministero dello Sviluppo Economico, Istituto per il commercio estero e Aica e quello con la Camera di commercio italiana per la Germania, oltre che il roadshow di promozione che quest’anno ha toccato varie città del mondo, dal Giappone al Sud e Nord America, per la presentazione della manifestazione e delle sue peculiarità alle più importanti associazioni nazionali e ai principali media locali e che proseguirà nelle capitali europee Londra, Parigi e Madrid.
Sempre in ottica internazionale, uno dei focus di Autopromotec 2011 sarà il bacino del Mediterraneo con il suo crescente mercato. L’ultimo ciclo di roadshow internazionali farà quindi tappa, tra febbraio e marzo 2011, proprio in alcune importanti città e capitali dell’area, quali Casablanca, Il Cairo, Istanbul e Beirut.
Per quanto riguarda la presenza di delegati esteri, oltre ai gruppi organizzati in collaborazione con ICE, Autopromotec curerà la partecipazione e l’agenda di incontri di buyer e dealer provenienti in particolare da Argentina, Brasile, Egitto e Polonia.
Il panorama delle novità di Autopromotec 2011 comprenderà un importante progetto denominato Autopromotec Edu: un’arena in cui, nei giorni della rassegna, verranno approfonditi numerosi temi con lo scopo di fornire concreti strumenti di lavoro ai professionisti del settore. Si spazierà dalla manutenzione, al marketing non convenzionale, alla sicurezza e agli approfondimenti legati alle normative e alle future tendenze del mercato a livello europeo.
In questo contesto, di sicuro respiro internazionale, avrà luogo anche la terza edizione del simposio europeo dell’aftermarket Eaas11, con la partecipazione di esperti ed operatori internazionali del settore, il cui tema sarà “Future opportunità dell’ aftermarket automotive in Europa”.
Autopromotec industrial vehicles service sarà un’altra delle grandi novità 2011: uno specifico percorso espositivo per operatori professionali dedicato all’autocarro. Uno speciale logo identificherà all’interno dei padiglioni gli espositori di attrezzature, componenti e ricambi per l’autocarro. (ore 11:10)