Roma – A novembre le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione sono aumentate del 2,8% rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Il consuntivo gennaio-novembre evidenzia, al contrario, un calo dell’1,8% e cioè di circa 1.800.000 tonnellate. Questi dati derivano da un’elaborazione del Centro ricerche Continental autocarro, su dati del ministero dello Sviluppo Economico.
L’aumento di novembre è dovuto alla crescita delle emissioni derivate dall’uso di gasolio. Queste emissioni sono, infatti, cresciute del 4,5% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, mentre il consuntivo dei primi undici mesi evidenzia una crescita dello 0,1%.
Le emissioni derivate dall’uso di benzina nei primi undici mesi sono in netto calo (-6,2%) rispetto allo stesso periodo del 2009. Se consideriamo solo il mese di novembre il calo è più lieve e si attesta all’1,5%.
<<I dati sui primi undici mesi del 2010 – ha evidenziato Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental CVT – dimostrano un andamento altalenante delle emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione, che hanno sperimentato periodi di calo (i primi due mesi, poi ancora da aprile a luglio e da settembre ad ottobre) alternati a periodi di crescita (marzo, agosto e novembre). In gennaio, quando saranno disponibili i dati sull’intero 2010, sapremo se anche a dicembre le emissioni di CO2 saranno cresciute rispetto allo stesso mese dello scorso anno e potremo quantificare il calo delle emissioni relativo all’intero 2010>>. (ore 12:00)