Roma – Natale è arrivato, e milioni di cittadini europei si spostano in aereo e in treno per le festività. Migliaia di passeggeri sono bloccati negli aeroporti di tutta Europa a causa delle pesanti nevicate che hanno mandato in tilt il traffico aereo e ferroviario nel weekend delle partenze per le vacanze di Natale. Molti di loro hanno pernottato nei principali scali europei, in attesa di vedere riprogrammare i loro voli rinviati per il maltempo. La Commissione europea ha lanciato la campagna “I diritti dei passeggeri a portata di mano” per fare in modo che tutti i passeggeri del trasporto aereo e ferroviario siano a conoscenza dei diritti di cui godono in virtù della legislazione europea, e di come farne uso.
I voli cancellati sono stati innumerevoli, e i trasporti su rotaia non hanno avuto sorte migliore. Tuttavia, anche in situazioni eccezionali, l’Unione Europea garantisce ai passeggeri delle compagnie aeree e ferroviarie alcuni diritti inderogabili, come quelli previsti in caso di:
Imbarco negato – Si può ottenere un risarcimento compreso tra euro 125 e  600 a seconda della distanza del volo e per recuperare il ritardo.
Ritardi – È possibile richiedere il rimborso del biglietto se il ritardo supera le cinque ore, se si decide di rinunciare al biglietto. Anche i passeggeri delle compagnie ferroviarie hanno diritto al risarcimento in caso di ritardo del treno.
Cancellazione dei voli – Se non sei stato informato 14 giorni prima del volo, o se ti hanno spostato su un altro volo a ridosso del viaggio che avevi prenotato, hai diritto ad una compensazione economica. La compagnia aerea, poi, è tenuta a dimostrare che la cancellazione è dovuta a circostanze eccezionali.
Assistenza delle compagnie aeree – A seconda delle circostanze, in caso di imbarco negato, di ritardo o di volo cancellato, si può avere diritto a ricevere assistenza (ristorazione, trasporti all’interno della città e sistemazione in albergo). In caso di cancellazione del volo, hai il diritto di scegliere se proseguire il viaggio nonostante il ritardo o se ottenere il rimborso del biglietto.
Mobilità – Le persone con disabilità e i passeggeri con mobilità ridotta sono protetti dalla discriminazione e hanno il diritto di ricevere un’assistenza adeguata negli aeroporti dell’Unione europea, ma anche nelle stazioni ferroviarie. (ore 13:00)