Pomigliano, firmato il contratto Fiat

Pomigliano, firmato il contratto Fiat

Roma – Siglato il contratto per l’assunzione dei 4.600 dipendenti dello stabilimento Fiat di Pomigliano d’Arco dove da dicembre 2011sarà prodotta la nuova Panda. L’intesa, che sblocca un investimento di 700 milioni di euro, è arrivata dopo un giorno di trattative nella sede romana della Fiat, ed è stata sottoscritta da Ugl, Fim, Uilm, Fismic, l’associazione dei quadri Fiat e il Lingotto. Alla riunione non hanno partecipato i rappresentanti della Fiom che non avevano accettato l’accordo raggiunto l’estate scorsa. A partire da gennaio prossimo i lavoratori saranno assunti dalla Newco sulla base dell’accordo separato siglato il 15 giugno scorso.  Le novità del contratto siglato oggi riguardano in particolare l’incremento salariale medio (circa 360 euro lordi l’anno a regime), la ridefinizione dell’inquadramento dei lavoratori con lo scopo di agevolare gli avanzamenti professionali. A questo proposito sono state inserite delle fasce intermedie. Quanto alle relazioni sindacali verrà seguito il “modello Mirafiori” che esclude dalla rappresentanza le sigle che non hanno firmato l’accordo.
Immediata la reazione della Fiom il cui Comitato centrale ha approvato il documento che, accogliendo la richiesta della segreteria, ha proclamato otto ore di sciopero generale dei metalmeccanici per venerdì 28 gennaio 2011. Il documento è stato approvato con 102 voti a favore, nessun contrario e 29 astenuti, tra cui Fausto Durante, leader di un’area di minoranza. (ore 17:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply