Fiat Industrial, debutto col botto

Fiat Industrial, debutto col botto

Milano – La risposta a tutti gli interrogativi è arrivata chiara e forte: debutto positivo per Fiat Industrial in Piazza Affari, la società scissa da Fiat Spa che raggruppa le attività nei camion (Iveco), macchine agricole e movimento terra (Cnh). Il titolo ha chiuso le contrattazioni del primo giorno di quotazione in crescita del 3,05% a 9 euro netti. Meglio ha fatto Fiat Spa il cui titolo è salito del 4,91% a 7,02 euro segnalandosi come il migliore del paniere principale della Borsa di Milano.
<<E’ un momento molto importante per la Fiat, perché rappresenta allo stesso tempo un punto di arrivo e un punto di partenza – ha detto l’a.d. di Fiat Group, Sergio Marchionne alla cerimonia per il debutto di Fiat Industrial in Borsa – Di fronte alle grandi trasformazioni in atto nel mercato non potevamo continuare a tenere insieme settori che non hanno nessuna caratteristica economica e industriale in comune. Per comprendere il valore della scissione occorre anche considerare le opportunità di crescita personale che potrà offrire ai nostri lavoratori>>.
Marchionne ha poi parlato a muso duro a proposito delle difficoltà che stanno incontrando le relazioni sindacali, con la Fiom che si oppone, dopo aver detto no a quello di Pomigliano, all’accodo per Mirafiori. <<La Fiat è capace di produrre vetture con o senza la Fiom. Se al referendom dello stabilimento torinese vincesse il no con il 51% la Fiat non farà l’investimento>>. (ore 18:00)

NO COMMENTS

Leave a Reply