Londra – Navteq, fornitore leader mondiale di mappe, dati di traffico e localizzazione per la navigazione stradale e i servizi pubblicitari mobili, ha diffuso la classifica delle città europee più congestionate nelle ore di punta. Ad occupare le prime tre posizioni sono Londra, Parigi e Dublino.  
In Europa Navteq Traffic copre 13 Paesi con un flusso di informazioni sul traffico coerente e senza interruzioni.  Queste informazioni sono basate sui dati trasmessi da un insieme di risorse con miliardi di rilevamenti mensili acquisiti tramite antenne GPS e da una vasta rete di sensori, nonché sulle informazioni raccolte da organismi come polizia, servizi di emergenza e organizzazioni che gestiscono le zone cittadine a pedaggio.
Navteq ha stilato la Top 10 delle città più congestionate, sulla base di un mix di criteri tra cui i ritardi in corrispondenza degli orari di punta nelle città dell’Europa Occidentale con oltre 1 milione di abitanti.
La Top Ten comprende:
1.    Londra
2.    Parigi
3.    Dublino
4.    Berlino
5.    Stoccolma
6.    Amburgo
7.    Manchester
8.    Lione
9.    Vienna
10.  Marsiglia
Grazie alle informazioni sul traffico generate da Navteq i conducenti hanno a disposizione una soluzione completa che collega gli aggiornamenti in tempo reale sulla viabilità con i dati cartografici e consente la trasmissione wireless di queste informazioni direttamente ai dispositivi di navigazione a bordo auto, ai navigatori portatili e ai telefoni cellulari. Navteq Traffic trasmette informazioni dettagliate sulle condizioni del traffico consentendo agli automobilisti di decidere il migliore itinerario o la migliore strada alternativa.
Gli esperti Navteq Traffic hanno notato che a prescindere da fattori variabili come incidenti, orari e condizioni meteorologiche, il traffico viene influenzato anche da fattori costanti come: topografia specifica del luogo, ad esempio la presenza di fiumi, laghi o litorali, valli e monti; popolazione e attività industriali presenti nelle città e nel hinterland che determinano particolari condizioni di traffico; interazione intelligente fra mezzi e sistemi di trasporto privati e pubblici. 
<<Questi e molti altri fattori influenzano le condizioni del traffico in base all’orario – ha affermato Andreas Erwig, responsabile di Navteq Traffic Europe – L’affascinante complessità dei flussi di traffico infatti non risiede solamente nell’aspetto spaziale dello spostamento, bensì anche nel periodo temporale in cui esso si verifica>>.
Per registrare e comprendere i complicati processi che determinano i flussi del traffico, Navteq acquisisce informazioni e dati non solo  ricorrendo a una varietà di tecnologie diverse, ma anche a differenti gruppi di utenti, come ad esempio i dati GPS di consumatori e di utenti commerciali. (ore 18:00)