Roma – Nel 2010 sono state emesse 2.367.178 tonnellate di CO2 derivata dall’uso di benzina e gasolio per autotrazione in meno rispetto al 2009, che corrispondono ad un calo percentuale del 2,1%. Nel solo mese di dicembre questo calo è stato del 2,5% rispetto allo stesso mese del 2009. I dati derivano da un’elaborazione del Centro ricerche Continental autocarro, su dati del ministero dello Sviluppo Economico.
L’andamento delle emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina per autotrazione è stato caratterizzato da un calo costante in tutto il 2010, culminato nel mese di dicembre in un -6,4% rispetto allo stesso mese del 2009. In virtù di questi dati nel 2010 le emissioni di CO2 derivate dall’uso di benzina per autotrazione sono diminuite di quasi 2.000.000 tonnellate (il 5,9% in meno) rispetto al 2009. Per quanto riguarda le emissioni di CO2 derivate dall’uso di gasolio per autotrazione, l’andamento nel 2010 è stato discontinuo, alternando periodi di calo a periodi di crescita. Ne è conseguito, alle fine dell’anno, un lieve calo rispetto ai dati del 2009: circa 350.000 tonnellate in meno per una diminuzione percentuale dello 0,5%. Considerando il solo mese dicembre questo calo risulta più accentuato, essendosi attestato su una percentuale dello 0,8%.
<<La situazione complessiva a fine anno – mette in evidenza Daniel Gainza, direttore commerciale di Continental Cvt – è positiva, visto che le emissioni di CO2 sono diminuite in maniera sostanziale rispetto al 2009. Questo è avvenuto principalmente a causa di un importante calo nei consumi di benzina, mentre i consumi di gasolio per autotrazione hanno evidenziato una diminuzione molto contenuta rispetto al 2009. Ma non sono solo i ridotti consumi di carburante ad avere fatto calare le emissioni di CO2: un ruolo importante è stato giocato anche dal progresso tecnico che ha caratterizzato i veicoli commercializzati negli ultimi anni, ed in particolare dalla maggiore efficienza dei motori e dalla diffusione di dispositivi finalizzati ad una riduzione delle emissioni nocive. Da mettere in evidenza, infine, anche la grande importanza dell’opera di sensibilizzazione degli utenti della strada per diffondere uno stile di guida più ecocompatibile, opera di sensibilizzazione che negli ultimi anni ha avuto una larga eco ed ha raggiunto risultati importanti>>. (ore 10:55)