Genova – Utile, semplice da utilizzare, completo e sicuro. Insomma, promosso a pieni voti. Questo, a  oltre tre anni dal suo debutto online, il giudizio degli utenti riguardo a MyParking, piattaforma web di prenotazione e pagamento del parcheggio nata come emanazione del portale Parcheggi.it al fine di offrire un servizio, unico nel suo genere, in grado di semplificare la vita di automobilisti e gestori di autorimesse private. L’identikit dell’utente medio? Adulto, previdente, ma, a sorpresa,  non necessariamente avvezzo agli acquisti online: per una parte non trascurabile dei clienti affezionati, quello del “parcheggio” è stato infatti il primo effettuato via Internet.
I  dati sono emersi da un’indagine condotta dal team di MyParking, che nei mesi scorsi ha sottoposto a un questionario i suoi utenti (italiani e stranieri) con l’obiettivo di verificare l’efficienza del servizio. Oltre a dimostrarne l’apprezzamento, le risposte, pervenute da 3452 utenti tracciano una sorta di profilo di chi sceglie Internet per affrontare a monte il problema parcheggio. Si tratta soprattutto di automobilisti adulti, di età compresa fra i 30 e i 50 anni (complessivamente il 51% degl’intervistati), che è venuta a conoscenza del servizio principalmente tramite i motori di ricerca (70%), passando tramite il sito Parcheggi.it (13%) o attraverso l’antico quanto sempre efficace sistema del passaparola (10%). La maggior parte di essi ha dimestichezza con la Rete ed è abituata a ricorrere a Internet per usufruire di servizi utili. Tuttavia, per l’8% del campione, quella effettuata tramite MyParking è stata la prima transazione online.
<<Un dato significativo – commenta Piero Violante, ideatore della piattaforma – che evidenzia come la necessità di assicurarsi un parcheggio sia a tal punto condizionante nell’organizzazione dei propri spostamenti da indurre ad affidarsi al nostro sistema. Questo anche per chi, per inesperienza o diffidenza, non è avvezzo agli acquisti su Internet. Ci hanno poi impressionato I consensi riscossi dal servizio, che hanno superato ogni aspettativa>>.
Questi i numeri. Alla domanda  “Che voto daresti al servizio MyParking?” il 55% del campione assegna un bel “buono” e il 30% lo ritiene addirittura “ottimo”, apprezzando, in particolare, la gentilezza del personale  del contact center che è possibile consultare per  avere ulteriori informazioni o chiarimenti e la presenza di schede informative sui parcheggi, giudicate “utili” dall’86% degl’intervistati.
<<La presenza del contact center – chiarisce Violante – è di certo un valore aggiunto al servizio. Il cliente si sente infatti seguito e supportato in caso di necessità>>.
Non solo: scegliere il proprio parcheggio con MyParking è ritenuto dalla stragrande maggioranza degli utenti (71%) molto facile, così come prenotarlo (76%). Nessuna riserva o quasi anche di fronte alla modalità del pagamento, reputata molto agevole dal 75% del campione.
Altro dato significativo emerso dall’indagine, la buona percentuale, in continuo aumento, di utenti di sesso femminile. La maggior parte delle persone interpellate (72%) è costituita da uomini ma è comunque considerevole (27%) anche quella di previdenti signore e signorine che prenotano e pagano con anticipo il loro parcheggio per organizzare al meglio i loro spostamenti, ma anche quelli del proprio partner o dei propri figli, dando prova di un sano senso pratico squisitamente femminile.
Tutto perfetto, dunque? Per la stragrande maggioranza di utenti, sembrerebbe di sì. Gli unici “segni di matita blu”, al momento, toccano più che altro singoli, piccoli inconvenienti verificatisi una volta arrivati in parcheggio. Tuttavia lo staff di MyParking continua a prodigarsi al fine di rendere il servizio sempre più completo e soddisfacente, facendosi portavoce presso i gestori delle esigenze di numerosi utenti.
<<Oltre a continuare ad ampliare il nostro network, privilegiando parcheggi situati in zone strategiche: non solo il centro città, ma anche aree d’interscambio, al fine di divulgare una cultura della mobilità sostenibile favorendo l’utilizzo dei mezzi pubblici, ci stiamo muovendo sempre più radicalmente in direzione dell’infomobilità in tempo reale – conclude Violante – Un passo, quest’ultimo, che abbiamo iniziato a intraprendere grazie a un accordo con modomodo, società milanese specializzata nella  creazione di servizi di prossimità per il telefono cellulare. MyParking è oggi consultabile attraverso smartphone per ottenere subito informazioni dettagliate circa la rimessa custodita più vicina alla propria destinazione del momento, ma a breve si arricchirà di ulteriori informazioni utili>>. (ore 10:00)