Clermond Ferrand – Michel Rollier, gerente accomandatario, alla guida del Gruppo Michelin dal maggio 2006, ha comunicato la sua intenzione di non concludere il mandato, il cui termine è previsto dall’attuale statuto all’età di 72 anni. Avendo ricevuto il parere favorevole dal Consiglio di sorveglianza, Michel Rollier proporrà in occasione dell’assemblea generale straordinaria del 13 maggio 2011 che Jean-Dominique Senard, uno dei due gerenti non accomandatari in carica dal maggio 2007, sia nominato gerente accomandatario, per succedergli. Michel Rollier manterrà la sua carica di gerente accomandatario secondo il suo attuale mandato e deciderà di ritirarsi quando il passaggio di consegne sarà completato.
<<Mentre il Gruppo intraprende una nuova fase di conquista – ha dichiarato Michel Rollier – ho voluto preparare la mia successione. Lavoro a stretto contatto con Jean-Dominique Senard da 6 anni ed ho potuto apprezzare le sue grandi qualità, umane e professionali. Se questa scelta sarà approvata dall’assemblea generale, so che, al momento stabilito e dopo la concertazione con il Consiglio di sorveglianza, potrò passare il mandato con fiducia. Jean-Dominique Senard saprà quindi condurre il gruppo con la leadership richiesta, nel pieno rispetto dei valori di Michelin >>.
La preparazione di questa successione si accompagna ad un progetto d’aggiornamento della governance del gruppo, che è oggetto di molte risoluzioni sottoposte all’assemblea generale straordinaria.
Il mandato dei futuri gerenti, accomandatari o non accomandatari, sarebbe limitato a 4 anni, rinnovabili. Dopo l’uscita di Michel Rollier, tutti i futuri gerenti del Gruppo sarebbero dunque nominati con mandato a durata limitata, siano essi soci accomandatari o non. Il Consiglio di sorveglianza vedrebbe il suo ruolo rafforzato. Per consolidare il suo ruolo di controllo sulla gestione della gerenza, il compito di valutazione della qualità di gestione sarebbe formalizzato nello statuto. Anziché essere soltanto consultato come oggi, il Consiglio dovrebbe approvare il rinnovo o la revoca dei futuri gerenti, come pure la loro remunerazione.
Michel Rollier, nato nel 1944, è gerente accomandatario del Gruppo Michelin dal maggio 2005. Entrato nel gruppo nel 1996, ha occupato, in particolare, funzioni di direttore finanziario. In precedenza, aveva fatto una lunga carriera nel gruppo International Paper.
Jean-Dominique Senard, nato nel 1953, è gerente non accomandatario del gruppo Michelin dall’11 maggio 2007. Entrato nel Gruppo nel 2005, come direttore finanziario e membro del consiglio esecutivo, in precedenza aveva assunto responsabilità finanziarie ed operative alla Total, Saint Gobain e Pechiney, dove aveva ricoperto il ruolo di presidente di Pechiney SA, membro del comitato esecutivo del gruppo Alcan.
I gerenti, necessariamente persone fisiche come previsto dallo statuto Michelin, sono nominati dall’assemblea generale. Possono essere accomandatari, condizione che comporta la responsabilità illimitata sul loro patrimonio a garanzia dei debiti Michelin, o non accomandatari.
Se queste risoluzioni fossero adottate, la gerenza sarebbe costituita allora da Michel Rollier e Jean-Dominique Senard, gerenti accomandatari e da Didier Miraton, gerente non accomandatario.
Il Consiglio di sorveglianza è oggi composto da otto membri nominati per la durata di 4 anni dall’Assemblea Generale, tutti indipendenti: Eric Bourdais De Charbonnière (presidente), Pat Cox, Barbara Dalibard, Louis Gallois, François Grapotte, Pierre Michelin, Laurence Parisot, Benoît Potier.(ore 19:00)