Milano – A fine mese Alain Martinez lascerà, dopo tre anni,  l’incarico di amministratore delegato di Peugeot Automobili Italia SpA per assumere in Banque Psa Finance l’incarico di direttore dei Paesi del Nord Europa (Russia compresa). Al suo posto nella sede del Leone di via Gallarate a Milano si insedierà dall’1 aprile Olivier Mornet.
A Martinez, che ha voluto inviarci un lettera di commiato, auguriamo nuovi luminosi successi nell’impegnativa attività europea che andrà a svolgere. Ad Olivier Mornet il direttore e le redazione di Automotonews.com formulano gli auguri di buon lavoro nell’impegnativo ruolo che gli è stato affidato al vertice di una filiale che è stata sempre prodiga di soddisfazioni commerciali per Peugeot.
Ecco la lettera di Alain Martinez:
<<Cari amici, a fine mese lascerò l’incarico di amministratore delegato di Peugeot Italia per rientrare in Francia, all’interno di Banque Psa Finance, in qualità di direttore Paesi del Nord Europa, Russia compresa.
È, quindi, il momento dei saluti e dei bilanci del mio triennio di permanenza. Cominciamo da quest’ultimi. Qui ho vissuto quella tappa storica che è stata la ricorrenza del bicentenario di attività industriale del Marchio, che, come sapete, ha coinciso con l’anno dei suoi grandi record sul mercato globale.
Ebbene, al successo del Leone ha contribuito in modo significativo anche Peugeot Italia. Il 5,6% di penetrazione dell’anno scorso non era mai stato realizzato nella Penisola, anche se in altre occasioni era stato sfiorato.
Uno dei risultati di cui sono più orgoglioso è quello nel settore dei veicoli commerciali. Nel 2010 abbiamo chiuso all’8%, una quota che ci posiziona al secondo posto assoluto in classifica, primo Marchio importato. E pensare che dieci anni fa praticamente non esistevamo, perché eravamo sotto il 2%.
Ovviamente, i risultati positivi conseguiti nel mio triennio di permanenza in Italia sono stati frutto del lavoro congiunto con i nostri concessionari che, nonostante la difficile situazione economica internazionale, ci hanno seguito con fiducia e con entusiasmo. I risultati li stanno ricompensando ampiamente. E anche di questo sono orgoglioso.
Ed ora i saluti. In un’occasione del genere si tende a scrivere espressioni di pura formalità. Non è il mio caso. L’Italia mi ha dato molto e, sotto moltissimi aspetti, resterà dentro me. Il contatto con voi è sempre stato piacevole e costruttivo e mi sarebbe piaciuto che fosse più duraturo, ma tant’è … il mondo sta cambiando con una velocità incredibile e nessuno può star fermo al proprio posto a lungo, neppure un amministratore delegato.
Ora passo il timone di Peugeot Italia a Olivier Mornet, che sono certo potrà sempre contare sul vostro contributo che a me non è mai mancato. Grazie a tutti e … arrivederci>>.
(ore 11:20)