Torino e Windsor per un corso di laurea

Torino e Windsor per un corso di laurea

0 2

Torino – Il rettore del Politecnico di Torino, Francesco Profumo, e il rettore dell’Università di  Windsor (Canada), Alan Wildeman, alla presenza dell’amministratore delegato Fiat S.p.A. e di Chrysler Group LLC Sergio Marchionne, hanno firmato oggi a Torino un accordo di collaborazione. L’intesa darà vita all’“International Joint Master Degree in Automotive Engineering” (Ijmd) che sarà attivato dal prossimo anno accademico con il supporto di Fiat e di Chrysler.
Nell’occasione, la Fiat e il Politecnico di Torino hanno anche rinnovato fino al 2014 l’accordo di collaborazione che alla fine degli anni Novanta permise di istituire, in occasione del centenario dell’azienda, il corso di laurea in ingegneria dell’autoveicolo, specializzato nella formazione di giovani ingegneri dotati della necessaria preparazione tecnico-scientifica e di moderne conoscenze tecnologiche e organizzative richieste dalla filiera automotive.
L’accordo tra il Politecnico di Torino e l’Università di Windsor permetterà agli iscritti dei due atenei di conseguire una doppia laurea: una dal Politecnico (laurea magistrale in automotive engineering) e l’altra dall’Università di Windsor (Master of Applied Science in Automotive Engineering). Il programma di cooperazione prevede uno scambio di studenti fino a un massimo di 50 all’anno per ciascuna università.
Obiettivo del corso di laurea è di fornire ai partecipanti una formazione completa e internazionale che tenga conto delle sfide e delle nuove strategie nell’industria dell’auto e delle esigenze nel settore dell’ingegneria autoveicolistica. Gli studenti che completeranno il percorso di studi saranno figure professionali con una solida preparazione, un’ottima competenza linguistica e una buona esperienza aziendale in grado di affrontare con successo la competizione globale. (ore 21:10)

NO COMMENTS

Leave a Reply