Los Angeles – La Mille Miglia è approdata negli Stati Uniti per la seconda tappa del Roadshow Internazionale 2011. Dopo Montecarlo, Los Angeles ha accolto la Mille Miglia negli storici Studios della 20th Century Fox, dove il glamour e lo charme hanno fatto la storia del cinema. La Freccia Rossa ha portato in questo tempio sacro il fascino e la classe che ne fanno da 84 anni icona dello stile italiano nel mondo.
A fare gli onori di casa: Alessandro Casali (presidente della Mille Miglia), Jim Gianopulos (Ceo di Fox) estimatore e collezionista che ha partecipato alla scorsa edizione della Mille Miglia, Hunter Nickell (presidente di Speed Channel), Sandro Binelli (segretario generale della Mille Miglia). Gli Studios hanno fatto da coreografia a questo magnifico evento esponendo lungo i viali venti straordinari modelli d’auto d’epoca, tra cui molte vetture Mille Miglia.
Ad introdurre l’appuntamento di Los Angeles Patrick Dempsey (attore e protagonista della serie tv Grey’s Anatomy). Il pubblico presente composto da celebrity, personaggi dello show-business, grandi imprenditori, collezionisti “gentlemen drivers” e stampa specializzata è stato accolto dalle musiche di Ennio Morricone suonate al pianoforte dal maestro Luciano Michelini.
La musica ha fatto da colonna sonora alla proiezione di un filmato, realizzato appositamente per l’evento e prodotto con immagini storiche (dal ’27 al ’57) provenienti dall’Istituto Luce e dal Museo Mille Miglia. Applausi e grande emozione per il pubblico presente di fronte ad un simile spettacolo e non è difficile capire il perché: se in questi 84 anni la società italiana è profondamente cambiata, il fascino e il glamour della corsa è rimasto quello delle prime immagini in bianco e nero. A seguire è stato proiettato un video che ha riproposto le immagini più belle e coinvolgenti della scorsa edizione, creando così nell’immaginario dei presenti un legame fra passato e presente. Durante la presentazione gli ospiti sono stati intrattenuti da un magnifico buffet di specialità eno – gastronomiche italiane.
<<La Mille Miglia è la corsa di auto d’epoca diventata nel mondo sinonimo di sogno e leggenda – dichiara Alessandro Casali, presidente della Mille Miglia – ma soprattutto una manifestazione di inestimabile valore storico. E’ una testimonianza emozionante della storia dell’automobilismo che è diventata uno dei simboli più autentici del Made in Italy. Un evento unico che unisce storia, tradizione e prestigio. Così unico  che il Governo italiano l’utilizza come simbolo del nostro Paese come un testimonial di eccellenza nelle sue missioni all’estero>>.
Ma l’immagine più bella e significativa di questo straordinario evento ci arriva da Jim Gianopulos (Ceo di Fox) estimatore e  grande appassionato della Mille Miglia.
<<Non c’è veramente nulla come la Mille Miglia tanto che se mi dicessero: vuoi andare sulla luna o vuoi fare un’altra Mille Miglia? Non avrei nessun dubbio: un’altra Mille Miglia appena possibile! Per tutto questo e molto di più sono felice di ospitare negli Studios di 20th Century Fox la tappa Usa dei Roadshow: è un onore per me. La Mille Miglia è veramente qualcosa di unico e irripetibile, per le emozioni che dà chilometro dopo chilometro, per il territorio attraverso il quale passa, per la storia che senti intorno a te in ogni minuto e anche per il senso di competizione che incredibilmente ti coglie appena dopo la partenza. La macchina organizzativa della Mille Miglia funziona perfettamente e questo è un vero piacere, perché ti consente di goderti la corsa ed essere completamente concentrato nella competizione>>.
Gli Stati Uniti, oltre a essere grandi estimatori del “Made in Italy”, condividono con il nostro paese l’amore per le corse e per tutto l’universo automobilistico; dalle Formula Uno passando per fuoriserie, supercars e automobili d’epoca.
Come sottolinea Sandro Binelli, segretario generale della Mille Miglia, raccontando del rapporto che lega la Mille Miglia a questo splendido paese che ha ospitato il secondo appuntamento del Roadshow 2011:  <<Di anno in anno cresce il coinvolgimento di appassionati e collezionisti statunitensi alla Mille Miglia ed è con piacere possiamo annunciare ben 28 partecipanti statunitensi iscritti alla rievocazione di quest’anno e la presenza in gara di 7 vetture di Case americane come Buick, Chrysler e Ford. Ci tengo a sottolineare l’importanza per la Mille Miglia della California, che non a caso è stata individuata come location per ospitare il primo Tributo americano che si terrà ad agosto. La passione per i motori che contraddistingue gli Usa aggiunta al fascino dei paesaggi californiani ci hanno portato a riproporre qui la tradizione e le  emozioni della Mille Miglia. Il Tributo si realizzerà grazie all’importante partnership instaurata con l’amico Paul Feller, chairman e Ceo della società a cui è stata affidata l’organizzazione del Tributo, la Stratus Media Group>>.
Paolo Rubini, direttore generale di Enit, ha rilasciato una dichiarazione sul sostegno di Enit ai Roadshow Internazionali della Mille Miglia 2011: <<La scelta di Enit di fare da supporto a questa gara, deriva dal ruolo svolto in questi anni dalla competizione nella sua funzione di apripista delle presentazioni di alto livello all’estero, in qualità di ambasciatrice del made in Italy nel mondo. C’è un’altra sfaccettatura importante che mi preme sottolineare. Ed è quella della possibilità di dare  visibilità a migliaia di centri turistici che compongono una Italia poco conosciuta. Realtà inedite, tutte da scoprire>>.
L’evento ha registrato la partnership di nove joint presenting sponsor (Alfa Romeo, Mercedes-Benz, Bmw, Jaguar, Bugatti, Bentley, Porsche, Volkswagen e Audi), la collaborazione di Ubi Banco di Brescia, title sponsor della Mille Miglia, insieme al World Sponsor Chopard e ai main sponsor Stefano Ricci e Sixt, con la partecipazione di Comune di Brescia, Regione Lombardia e Bresciatourism. Gli ospiti presenti hanno brindato con bollicine delle Cantine Ferrari.
Quest’anno la Mille Miglia partirà il 12 maggio da Piazza della Loggia, Brescia. Le 375 auto (costruite tra il 1927 e il 1957) selezionate tra oltre 1.400 richieste, attraverseranno i suggestivi centri storici di circa 147 località come Modena, Bologna, Spoleto, Siena, Firenze, Roma, per poi tornare a Brescia il 14 maggio.
Anche quest’anno dopo il successo della scorsa edizione, torna lo spettacolare Ferrari Tribute, con 150 splendide Ferrari d’epoca e moderne che precederanno le auto in gara, un evento unico nel suo genere che rende omaggio alla gloriosa casa del Cavallino.
Novità assoluta è la prima asta della Mille Miglia 2011(11 maggio), organizzata con la Casa d’aste tedesca Lankes Auktionshaus e.K. Per le prossime due edizioni, alla vigilia della partenza, collezionisti, partecipanti e appassionati si riuniranno presso la Fiera di Brescia per prendere parte all’incanto di 20 prestigiose auto d’epoca e automobilia di pregio.
Gli Stati Uniti torneranno protagonisti ad agosto. Infatti, altra novità dell’edizione 2011 è il Mille Miglia Tribute North America che avrà luogo tra il 14 e il 17 agosto 2011, un vero e proprio omaggio a stelle e strisce alla Freccia Rossa. Il Tributo riproporrà le emozioni della gara attraverso un suggestivo percorso disegnato sui paesaggi più caratteristici della West Coast. L’evento sarà aperto a vetture di particolare valore storico, costruite dal 1927 al 1957, privilegiando quelle che corsero la Mille Miglia di velocità. Questa manifestazione, che apre la stagione dedicata agli eventi storici nel mondo dei motori Usa, pur essendo alla prima edizione già promette di raccogliere intorno a sé moltissimi appassionati americani. (ore 10:00)