oyota City – Toyota Motor Corporation (Tmc) ha ottenuto il più alto livello di certificazione dal “Sistema di valutazione sociale ed ambientale (Seges) per la sua foresta modello Toyota Foresta Hills, un sito dimostrativo delle attività di rimboschimento e dei programmi condotti come parte del contributo sociale svolti dall’azienda. Si tratta del primo esito con voto superlativo da quando, nel 2005, il sistema di certificazione è stato inaugurato.
La foresta modello Toyota Foresta Hills, è stata creata nell’ottobre del 1997 in un’area collinare molto trascurata, destinata all’agricoltura e alla silvicoltura (in giapponese, satoyama) su piccola scala, situata nella periferia di Toyota City. La funzione di questa area è di facilitare, attraverso la ricostruzione, una diffusione delle competenze relative alla conservazione ambientale, ed è suddivisa in tre zone: la Zona A per la silvicoltura, la Zona B per la conservazione e la Zona C per lo sfruttamento. Per aumentare la consapevolezza da parte della regione sull’importanza di tale area e mettere in pratica le varie iniziative per il raggiungimento di una perfetta coesistenza con la natura, dal 1998 Tmc continua a monitorare l’ambiente e portare avanti un programma di educazione ambientale denominato Seminari Eco-no-Mori.
Il Seges è uno dei sistemi adottati per valutare e certificare il livello di contributo sociale ed ambientale offerto dalle attività per la conservazione e creazione di spazi verdi messe in atto grazie all’iniziativa di aziende e di altri enti. Il sistema agisce come parte del terzo Piano ambientale di base, della Strategia nazionale giapponese per labBiodiversità del 2010 e delle Linee guida per l’impegno nella biodiversità del settore privato, i quali stabiliscono insieme i risultati più importanti della politica ambientale governativa. Le attività vengono valutate secondo un sistema da 1 a 5 punti, e ci troviamo oggi di fronte alla prima assegnazione del voto superlativo, dopo sei certificazioni consecutive sul livello eccellente, vale a dire il secondo più alto nella scala di valori.
Tmc si impegna a proseguire nel suo ampio assortimento di attività per la conservazione ambientale che appoggiano lo sviluppo sostenibile sociale e del nostro pianeta in generale,  inclusa la foresta modello Toyota, le attività di rimboschimento in Cina e nelle Filippine e il recupero dell’area boschiva nella prefettura giapponese di Mie.
Inoltre, Toyota Motor Corporation e l’Università di Tsinghua hanno partecipato nella sede dell’Università, ad una cerimonia in cui è stato firmato l‘accordo per estendere di cinque anni, a partire da aprile 2011, la collaborazione nel programma di ricerca condotto attraverso lo Tsinghua University – Toyota Research Centre.  Dall’inaugurazione del Centro, nel marzo del 2006, l’Università di Tsinghua e Tmc continuano a collaborare nelle ricerche dirette a quattro settori diversi: scienze ambientali, energia, tecnologie per la sicurezza automobilistica e scienze dei materiali.  Kang Kejun, vice presidente dell’Università di Tsinghua, insieme col vice presidente esecutivo di Tmc, Takeshi Uchiyamada, hanno preso parte alla cerimonia, seguita da un incontro per la presentazione dei risultati.
Con lo scopo di incrementare le capacità tecniche reciproche, nel 1997 l’Università di Tsinghua e Tmc hanno dato inizio a una sessione di corsi sulle tecnologie, proseguendo nel 2003 con l’avviamento di una serie di progetti di ricerca presso i laboratori dell’università. Il centro ricerche è stato inaugurato per garantire il livello di collaborazione necessario ad ottenere uno sviluppo socio-economico globale sostenibile, oltre alla creazione di una società prospera e responsabile nei confronti dell’ambiente.
Attraverso la costruzione di automobili, Tmc punta a proseguire il proprio contributo attivo nei confronti dello sviluppo delle aree in cui il marchio è operativo. (ore 12:10)